RUBRICA ‘LECCHESI NEL PALLONE’:
CONTI RIVEDIBILE, ANGHI LEADER

LECCO – Ventunesima puntata della nuova rubrica con la quale vogliamo seguire da vicino le gesta settimanali dei nostri conterranei, impegnati nelle serie professionistiche dello sport più popolare del Belpaese: il calcio.

MANUEL LOCATELLI (Sassuolo)

Che peccato! Il Sassuolo viene raggiunto nel finale dal Napoli e vede sfumare una vittoria più che meritata. Gli uomini di De Zerbi scendono in campo con il solito piglio mettendo in difficoltà i partenopei; la costruzione di gioco dal basso risulta ben fatta,il possesso palla molto fluido, favorito dalla continua ricerca dell’occupazione degli spazi liberi lasciati dagli avversari( fattore cardine del gioco del tecnico bresciano) ma come spesso accade la poca incisività sotto porta non premia la mole di lavoro prodotta nel primo tempo. Al 52′ finalmente i modenesi passano in vantaggio: Lirola crossa basso in area, la difesa non riesce a respingere e Berardi ben appostato fulmina il portiere Ospina. I padroni di casa difendono con ordine il vantaggio; all’86’ quando i tre punti sembrano già in cassaforte ecco il patatrac: cross innocuo in area dalla destra, Magnanelli “regala” la palla ad Insigne che fa uno a uno. Pari e patta.

Loca” entra in campo nei minuti di recupero quando ormai la gara era praticamente finita; non una gran giornata però sarà felicissimo dell’ufficialità del riscatto a titolo definitivo da parte del Sassuolo dal Milan in estate. Un attestato di stima meritato che gli darà maggiori stimoli per un finale di stagione da protagonista.

ANDREA CONTI (Milan)

Tre punti dovevano essere e tre sono stati; il Milan vince due a uno a Verona e prepara al meglio il derby di settimana prossima. I rossoneri passano in vantaggio a metà primo tempo grazie alla magistrale punizione del centrocampista Biglia; gli ospiti dopo il gol abbassano un po’ troppo il baricentro, favorendo il ritorno dei clivensi che pareggiano i conti con Hetemaj di testa abile a sfruttare la mancata marcatura di Conti.

A inizio ripresa è ancora il “pistolero” Piatek a riportare avanti gli uomini di Gattuso, espulso dalla panchina e costretto a vedere la partita dalla tribuna; breve consulto al VAR per convalidare la rete: check positivo ed altro gol decisivo per il polacco accostato al grande ex attaccante del passato Andriy Shevchenko.

Andrea schierato titolare sulla fascia destra disputa una buona partita ma si perde l’attaccante avversario in occasione del momentaneo pari veneto. Ora testa alla sentitissima stracittadina che vale tantissimo in ottica Champions League.

ANDREA ARRIGONI (Lecce)

Il Lecce batte il Foggia per uno a zero e fa suo il derby; bomber La Mantia fa esultare i numerosi tifosi presenti allo stadio spingendo i salentini sempre più in alto in classifica. Il Brescia capolista continua a macinare punti, ma i giallorossi vogliono giocarsi le loro carte fino alla fine sapendo che nel finale di stagione anche il pubblico può fare la differenza, così il Via Del Mare sarà il dodicesimo uomo in campo.

Arrigoni entra in campo a dieci minuti dal termine, andando vicino al gol con un gran tiro dai 25 metri.

MARCO ANGHILERI (Renate)

Il terzino di Valmadrera è il nostro top della settimana. Capitano e leader del Renate da qualche anno sblocca la difficile trasferta contro l’Imolese con un bellissimo gol; le pantere nerazzurre contano molto sulla sua esperienza e bravura per raggiungere la salvezza.

Il girone B di Serie C è il più equilibrato, composto da team validi che faranno di tutto per mantenere la categoria; fino all’ultima giornata ci saranno molti risultati inaspettati, colpi di scena.

D’altronde sono queste emozioni che rendono il calcio uno sport bellissimo.

G. Gi.

Pubblicato in: Valmadrera, Oggiono, Galbiate, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati