0

VENT’ANNI DI ‘IMMAGIMONDO’:
VIAGGI E CULTURE A LECCO
PER CONOSCERE E INTEGRARE

locandina immagimondoLECCO – Immagimondo compie vent’anni. Il festival di viaggi, luoghi e culture promosso dall’associazione Les Cultures che porta il mondo a Lecco e Comuni limitrofi torna dal 14 settembre al 3 novembre. Più di un mese di eventi, conferenze, iniziative, mostre in cui viaggiatori, scrittori, studiosi, fotografi, registi, musicisti si daranno appuntamento per scambiare idee, suggestioni, racconti con il pubblico con l’idea-guida che l’importante non è essere il centro del mondo, ma saperlo guardare con uno sguardo consapevole.

Soprattutto in un clima socio-politico come quello attuale. “L’incontro con le altre culture – commenta Simona Piazza, assessore alla Cultura del Comune di Lecco – è un tema molto caldo sul quale dobbiamo impegnarci sempre di più per arginare i fenomeni di razzismo che stanno succedendo in Italia e non solo. Immagimondo è una realtà importante – continua Piazza -, una tradizione che tanti cittadini e visitatori aspettano, in grado di portare a Lecco esperienze, racconti di viaggi e di esplorazioni, che fanno leva anche sul tema dell’accoglienza e dell’integrazione tra culture diverse“.

Da sinistra: Silvia Tantardini, Simona Piazza, Anna Anghileri

Da sinistra: Silvia Tantardini, Simona Piazza, Anna Anghileri

“Vorrei soffermarmi sul volontariato che rende possibile Immagimondo – sottolinea Anna Anghileri, presidente onorario di Les Cultures – . Abbiamo 30-40 volontari e un tassello che a noi piace è il progetto alternanza scuola-lavoro. Quest’anno ci sono 29 ragazzi del liceo Manzoni. Sono impegnati in uno stage che coinvolge in più campi: un gruppo ha iniziato a lavorare a giugno ed è i il gruppo comunicazione che si occupa di promozione web, interviste e video. L’altro gruppo, più consistente, ha iniziato a fine agosto ed è occupato in vari ruoli, da quello di segreteria, al lavoro manuale, come l’allestimento della tensostruttura. Poi, durante il festival saranno impegnati a interloquire col pubblico nei vari info point. Devono essere preparati sia sulla storia, gli obiettivi di Les Cultures sia sui temi delle conferenza ed eventi che presenteranno e per questo hanno seguito un corso di formazione. Cureranno anche le visite guidate alla mostra fotografica, “Hotel Bel Sit. Storie di migranti” che si inaugura venerdì 15 settembre, alle 18.30 allla Torre Viscontea. Un progetto di Giovanni Mereghetti che porta a guardare alle storie di chi ha fatto del “viaggio” la speranza in futuro migliore”.

da sinsitra: Carmine De Lillo, assesore cultura Malgrate e Federico Bonifacio, presidente parco Monte Barro

da sinsitra: Carmine De Lillo, assesore cultura Malgrate e Federico Bonifacio, presidente parco Monte Barro

Primo atto di Immagimondo sarà a Milano, giovedì 14, in cui il programma del festival (immagimondo_2017_programma) verrà presentato alle testate nazionali, giornali e riviste specializzate. “In quest’occasione – spiega Silvia Tantardini, coordinatrice di Immagimondo – presenteremo il progetto sonoro di due viaggiatrici, un’attrice e una scrittrice: ROSADEIVENTI di Alessandra Cappelletti e Alice Zecchinelli. Prima tappa del festival sul territorio sarà “Pedala con Noi“, sabato 16 e domenica 17. Il primo giorno si pedalerà da Milano al Monastero del Lavello di Calolziocorte, in serata il racconto del viaggio del piccolo principe. Il giorno dopo la carovana dei pedalatori riparte per incontrare presso il Campeggio di Rivabella un gruppo di ragazzi del Centro Diurno Disabili del Comune di Lecco (La Casa di Stefano) per pedalare tutti insieme lungo la ciclabile e rientrare al Centro Diurno per un momento di festa.

Il viaggio al ritmo dei propri passi, invece, sarà al centro del fine settimana del 23-24 settembre a Civate, I Viaggi dell’Anima in collaborazione con Associazione Iubilantes e Rete dei Cammini. Ultima tappa del festival al parco Monte Barro, domenica 8 ottobre, quattro appuntamenti tra natura e cultura.

Per festeggiare i 20 anni di Immagimondo un tuffo nel passato con reportage di viaggiatori che hanno dato vita al festival. Sabato 7 ottobre in Quadreria Bovara Reina di Malgrate, l’inaugurazione delle mostre Il Cairo di Amdeo Vergani; 1989 – Raid da Lecco a Pechino – 1991 – Alla ricerca di una via per il ritorno: da Pechino a Mosca di Bruno Gaddi e Raffaele Piazza. A Mandello, nella sala civica, venerdì 13 ottobre, inaugurazione della mostra Omo River e dintorni di Giovanni Mereghetti

Il focus di approfondimento dell’edizione 2017 è dedicato al Maghreb. Dal 3 ottobre al 3 novembre appuntamenti al Palazzo delle Paure di Lecco e al Centro Culturale Fatebenefratelli di Valmadrera per guardare con occhi liberi da luoghi comuni quella parte del continente africano che si affaccia sul Mediterraneo, ricco di storia e cultura, certamente segnato da profondi problemi politici ed economici, che la cronaca di tutti i giorni appiattisce unicamente come “luogo di partenza” di migranti economici e profughi.

 

 

 

Pubblicato in: Città, Civate, Cultura, Eventi, Hinterland, Immagimondo, Lago, Malgrate, News, Valmadrera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati