VALMADRERA/TRA STORIA E ARTE
INAUGURATI I CORSI GRATUITI
PER ASSOCIAZIONI E GUIDE

locandina corsoVALMADRERA – Iniziato il progetto “Alle radici della cultura” che verrà realizzato con il contributo di Fondazione Cariplo per valorizzare il Centro Culturale Fatebenfratelli. Mercoledì sera, proprio l’auditorium cittadino ha ospitato la prima delle serate aperte alla cittadinanza, realizzata con la collaborazione di Carlo Cantoni, presidente di Luce Nascosta. Un’occasione per conoscere il passato storico-artistico del luogo che ospitava un antico ospedale dell’ordine Fatebenefratelli.

“Si tratta di un progetto che ha fra i suoi scopi sicuramente quello di cercare nuovi volontari che possano far conoscere l’orto botanico e la sua storia – ha spiegato l’assessore alla Cultura Raffaella Brioni -. Spesso vengono turisti anche da lontano, come è accaduto in diverse occasioni come nel caso della passata edizione di Ville Aperte, quindi il luogo ha tutte le potenzialità per farsi conoscere: ci occorrono però nuove forze per condurre le visite guidate”.

Chiara Vassena, di Cooperativa Demetra onlus capofila del progetto, ha confermato: “La prossima settimana, e precisamente il 25 gennaio, comincerà un vero e proprio corso gratuito dedicato alle associazioni e agli aspiranti volontari e operatori culturali con lezioni tenute da membri della nostra rete come Spirabilia Quintet e Banca del Tempo”.

Fatebenefratelli-Aea-demetra

Il progetto, infatti, prevede il supporto di numerose realtà valmadreresi tra cui Pro Loco, Ufficio Gestione Turismo e Centro fotografico Gianni Anghileri che documenterà tutti gli appuntamenti raccogliendo gli scatti in una mostra esposta nel prossimo autunno.

“A conclusione del corso, il 23 febbraio ci sarà un nuovo appuntamento dedicato questa volta all’Orto botanico e all’etnobotanica: tema sul quale inizieremo a lavorare con gli anziani dell’Università della Terza Età e della Banca del Tempo e le scuole secondarie valmadrersi, in un passaggio di informazioni tra vecchie e nuove generazioni che sfocerà nella realizzazione di un libro.”

Immagine del Centro fotografico Gianni Anghileri

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Valmadrera, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati