0

UN MILIONE DI RISARCIMENTO
PER LA MORTE DA SANGUE INFETTO. L’ASST VALUTA L’APPELLO

ASST LOGOLECCO – Laconica a dir poco la reazione dell’ASST lecchese in merito alla sentenza pronunciata dal Tribunale di Milano sulla vicenda della madre 36enne di Oggiono deceduta all’ospedale “Alessandro Manzoni” nel giugno del 2011, causata da una trasfusione di sangue risultato infetto:

L’Azienda Socio-Sanitaria Territoriale di Lecco prende atto della sentenza emessa dal Tribunale di Milano e si riserva di valutare gli estremi per l’appello“.

Azienda ospedaliera e Ministero della Salute sono stati condannati a risarcire un milione di euro alla famiglia di Elena Maria Pozzi, costituitasi in giudizio.

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, Nera, News, Oggiono, Sanità Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati