TUTTO ESAURITO AL PALA RAVASIO
PER IL DERBY DEL BASKET DI B.
DOMANI SERA OLGINATE-LECCO

olginate basket finaleOLGINATE – Impossibile stabilire una favorita. Impossibile fare un pronostico. Impossibile che sia una partita come le altre. Perché i derby sono una storia a sé, dove la classifica conta fino a un certo punto. Quello che fa la differenza, in partite del genere, di solito sono le motivazioni. E ne avranno parecchie sia la Gordon Olginate di coach Alessandro Galli sia la Gimar Lecco di coach Massimo Meneguzzo. Domani alle 21, sul parquet del Pala Ravasio di Olginate, si accenderanno i riflettori sul primo derby della storia tra le due società in serie B.

Partiamo da Olginate. La Npo, neo promossa di lusso con 10 punti in classifica sui 18 disponibili, arriva da una sconfitta rocambolesca maturata dopo due overtime a Piacenza, contro una delle grandi favorite del girone. Una sconfitta che ha compattato l’ambiente e che Todeschini (grande ex di serata) e compagni cercheranno di tramutare in energia positiva domani sera. A proposito di ex, a parte il playmaker cresciuto a Lecco, ci saranno anche la guardia/ala Siberna – al Bione negli ultimi due anni e tra i migliori cannonieri di Olginate – e il pivot Bassani, lecchese fino al 2013-2014 e oggi punta di diamante sotto canestro per la Gordon (oltre 10 punti e 10 rimbalzi a partita in queste prime 9 giornate). Ma non bisogna dimenticare nemmeno l’ala piccola Planezio, avversario di mille battaglie della Gimar quando vestiva la maglia di Bergamo. A far coppia con Bassani nel pitturato ci sarà l’ala grande Tagliabue, miglior marcatore olginatese con 14 punti di media. Mentre dar fiato a Todeschini ci penserà l’altro play Marinò, anche lui vecchia conoscenza della Gimar quando militava nell’Aurora Desio. Dalla panchina, pronti a scattare e a dare freschezza i giovani Rota, Seck (3,8 punti e 3,4 rimbalzi) e Bonfanti. Pesante l’assenza per infortunio di Colnago, guardia da 9,3 punti in stagione.

Gimar Basket LeccoE veniamo a Lecco. La Gimar, 14 punti e terzo posto solitario in classifica, arriva da sei vittorie consecutive e, con una vittoria nel derby, potrebbe eguagliare la striscia record del 2015-2016. La vittoria al fotofinish contro Palermo ha dimostrato che, anche nelle difficoltà, il gruppo sa essere unito. Il modo migliore per presentarsi a Olginate. In cabina di regia rientrerà Maccaferri, che si alternerà con Fabi (miglior tiratore da tre di Lecco col 44%). Ma molto dipenderà dalla partita di capitan Quartieri (top scorer con 13,8 punti), il giocatore più esperto del gruppo. Esperienza che, in partite come queste, può fare la differenza. A fronteggiare Planezio ci sarà Cacace, sottotono domenica scorsa, ma pronto ad accendersi in un match che si preannuncia molto fisico anche sugli esterni. Vicino a canestro ecco la coppia Spera-Balanzoni (10 rimbalzi il primo, 13,4 punti il secondo). Dalla panchina, non mancano le alternative per coach Meneguzzo. A partire dal neo acquisto Solazzi, 6 punti e 5 assist all’esordio, che fungerà da jolly per dare ricambio ai due play e a Quartieri. Occhio anche a Morgillo (9,1 punti e 4,5 rimbalzi), validissima alternativa alla coppia di lunghi lecchese. Pronta a dare il suo contributo la giovane ala grande Riva. Ancora assente per infortunio Calò.

Stasera, dalle 21 fino a esaurimento posti, la biglietteria del Pala Ravasio sarà aperta per la prevendita del derby. Previsto il sold out.

Pubblicato in: Olginate, Città, Hinterland, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati