TURISMO/LECCO CITTÀ D’ARTE?
SI SPERA IN QUEI 400MILA EURO

Virginio Brivio bis sindaco fasciaLECCO – Potrebbero essere in arrivo 400mila euro per il comune di Lecco grazie al bando regionale Cult city, a fronte di un progetto che implementi e potenzi l’offerta turistico-culturale del territorio coinvolgendo la filiera estesa, attori pubblici e privati, dell’attrattività.

Dell’11 maggio scorso è l’incontro del sindaco Virginio Brivio e degli assessori al Turismo e alla Cultura con la delegazione regionale a Palazzo Bovara, per discutere le prime linee di indirizzo progettuali. Mentre della scorsa settimana è il confronto voluto dal comune di Lecco, capoluogo capofila del progetto in fieri, al quale sono stati invitati a prendere parte i rappresentanti di tutte le realtà territoriali, istituzionali e non, interessate.

L’ambizioso progetto regionale intende trasformare le città capoluogo selezionate dal bando in città d’arte per city break, tappe cult immancabili nel diario di viaggio di un turista contemporaneo, per generare un’immagine unitaria delle capitali dell’arte della Lombardia, anche riprogettando il percepito collettivo delle stesse e promuoverne l’offerta turistica.

bonacina_piazzaGli ambiti di intervento riguardano le infrastrutture vere e proprie e la promozione turistica, la prossima deadline sarà il 6 giugno, data entro la quale il comune di Lecco dovrà presentare il programma di intervento preliminare confezionato, che sarà poi discusso in sede di negoziazione nel corso del mese seguente, per poi giungere alla redazione del documento definitivo entro il 29 luglio 2016.

“Abbiamo colto anche questa importante occasione che va nella direzione di una promozione turistica e culturale della nostra città in linea con gli obiettivi dell’amministrazione comunale, determinata a incentivare anche un turismo di carattere culturale, che si mescoli con quanto offrono i percorsi alpinistici ed escursionistici locali, nonché il lago – sottolineano gli assessori al Turismo Francesca Bonacina e alla Cultura Simona Piazza -. Si tratta di un percorso avviato già a partire dallo scorso anno, grazie ai finanziamenti ottenuti attraverso i bandi Expo un percorso che intende portare alla creazione dispecifiche offerte turistiche, pacchetti in grado di guidare la scelta del turista, infrastrutture informative di nuova generazione e, fra le altre cose, la riqualificazione dei percorsi manzoniani“.

 

 

Pubblicato in: Cultura, politica, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati