TURISMO E MIGRAZIONI,
UN INTRECCIO DI VIAGGI
CHIUDE IMMAGIMONDO

LECCO – Anche quest’anno volge al termine il festival che riguarda viaggi luoghi e culture “Immagimondo“. Dopo oltre un mese di eventi, venerdì alle 21 nella sala conferenze del Palazzo delle Paure – in piazza XX settembre 22 a Lecco – andrà in scena l’ultimo appuntamento del programma, promosso dall’associazione Les Cultures. Tema della serata: “Antropologi, turisti e migranti. Riflessioni su un incontro (in)consueto”.

Turismo e migrazioni attraversano talvolta i medesimi territori. In contrasto con il discorso dominante – che descrive l’immigrazione come un deterrente per la vocazione turistica di un territorio – negli ultimi anni il turismo responsabile ha guardato con interesse a questi intrecci di mobilità, sviluppando iniziative e progetti spesso con la collaborazione di antropologi e altri ricercatori sociali.

L’intervento di propone un viaggio critico tra buone pratiche, mettendo in luce potenzialità e limiti di queste proposte di turismo responsabile. Proprio di questo Francesco Vietti – antropologo, responsabile scientifico del progetto europeo Migrantour. Intercultural Urban Routes – dialogherà con Willy Fassio – fondatore di Tucano Viaggi Ricerca, tour operator specializzato in itinerari dalle caratteristiche culturali, naturalistiche e geo-etnografiche in ogni parte del mondo.

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Associazioni, Immagimondo, Città, Hinterland, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati