TRE SOSPETTI PEDINATI PER KM,
FURTO SVENTATO E UN ARRESTO.
DUE RIESCONO A FUGGIRE

arrestato dell 11.2.2015LECCO – Durante normali controlli per prevenire furti in appartamento, personale della Squadra mobile della Questura di Lecco ha notato tre individui sospetti a bordo di una vettura. Con l’appoggio di altri equipaggi della Polizia di Stato è iniziato in modo riservato il pedinamento con lo scopo di verificarne le reali intenzioni senza destare sospetto.

La vettura  ha percorso strade interne nei comuni di Calolziocorte, Cisano Bergamasco, Pontida, Mapello, raggiungendo infine Sotto il Monte Giovanni XXIII dove, forse a seguito di preliminari sopralluoghi, si indirizzava verso il centro ricettivo “La casa del Pellegrino”, gestito dalla locale curia.

I tre uomini si sono avvicinati alla struttura con l’ausilio di torce e hanno tentato di forzare la porta antipanico del complesso con la punta di un piccone.

In quel frangente sono intervenuti i poliziotti della Mobile interrompendo l’azione di scasso. Tentando una fuga rocambolesca due dei tre malviventi hanno fatto perdere le loro tracce mentre un terzo è stato fermato dagli agenti.

Trovato in possesso di una borsa da palestra al cui interno erano custoditi un piccone con il manico staccato dal corpo in ferro, un cacciavite di grosse dimensioni, un paio di guanti da meccanico ed un passamontagna nero, l’uomo è stato identificato come Salvatore Nania, pluripregiudicato.

Arrestato per  i reati di tentato  furto aggravato in concorso e di possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso, nella mattinata odierna è stato celebrato il rito direttissimo presso il Tribunale di Bergamo durante il quale al reo è  stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di presentazione.

 

 

Pubblicato in: Città, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati