TORNA NEL NEGOZIO SPORTIVO
A POCHI GIORNI DAL FURTO
E CI RIPROVA CON UNA FELPA

LECCO – Ci aveva già provato pochi giorni fa il 34enne marocchino fermato nuovamente martedì nel negozio di articoli sportivi delle Meridiane con tutta l’intenzione di rubare una felpa.

L’uomo è stato riconosciuto aggirarsi tra gli scaffali dagli addetti alla sicurezza, i quali lo hanno avvicinato chiedendogli di uscire dall’esercizio commerciale. Di tutta risposta il malintenzionato ha iniziato a esigere spiegazioni alzando la voce, e oltrepassando le barriere antitaccheggio ha fatto scattare l’allarme. Alla conseguente richiesta del personale ha negato di aver preso merce dal negozio mostrando il suo zaino e lasciando che cadesse a terra un coltello da cucina.

Nel frattempo l’arrivo degli agenti della Squadra Volante ha fatto andare in escandescenza il sospettato, che ha iniziato a spogliarsi rivelando così una felpa scura dalla quale pendeva ancora il cartellino antitaccheggio. Inveendo contro gli agenti e augurando la morte a una delle guardie giurate, il 34enne è stato arrestato per tentata rapina impropria e denunciato per porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

Questa mattina nei suo confronti – sebbene regolare sul territorio italiano ma considerati anche i numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, in materia di stupefacenti e contro la persona – è stato convalidato l’arresto e disposta la custodia cautelare in carcere in attesa di giudizio, in calendario a dicembre.

 

 

Pubblicato in: Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati