TELECAMERE IN STAZIONE:
DAL NUOVO CENTRO DESTRA
PARTE LA RACCOLTA FIRME

ZTL lecco stazione piazza legaLECCO – “Pronti via: si accendono le telecamere e gli incomprensibili paletti davanti al comune rimangono. Sono giorni che continuiamo a ricevere decine di messaggi, segnalazioni sulla inopportunità di chiudere la stazione al traffico – dichiarano Antonio Pasquini e Filippo Boscagli – pertanto, dopo ordini del giorno, interventi in aula consiliare, lettere sulla stampa, abbiamo deciso di indire una raccolta firme, da presentare in comune, per convincere l’amministrazione comunale a trovare una soluzione diversa.”

“Tutta l’ area della stazione deve essere riqualificata pensando ad una viabilità funzionale e non pubblicitaria, evitando di inseguire una banale retorica ambientalista ma cercando di trovare delle soluzioni a dei problemi reali e concreti. Utilizzare l’ automobile per accompagnare persone anziane, amici ecc non è uno sfizio ma una necessità. La sicurezza non puo’ essere un paravento ma bisogna affrontare i nodi alla radice” proseguono i consiglieri del Nuovo centro destra.

“Vogliamo ricordare che grazie al nostro intervento – continuano Pasquini e Boscagli – nel 2009 riuscimmo a ricavare alcuni posti nel parcheggio antistante via Sassi, e solo alcune proposte come l’apertura della stazione la domenica e nelle ore serali sono state accolte dalla amministrazione Brivio. La direzione deve essere quella di riqualificare l’intera area rendendola più fruibile e funzionale. Essere un capoluogo di provincia significa anche avere una stazione accessibile. Le telecamere in stazione servono, ma per la sicurezza non certo per impedire e vessare i cittadini.”

 

 

 

Pubblicato in: Elezioni, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati