0

“SULLE STRADE DI LECCO”,
RUBRICA DI TOPONOMASTICA:
VIA CESARE CANTÙ

Nome della via: Via Cesare Cantù.via-cesare-cantu-cartina

Rione e posizione della via: Centro Lecco, collega via Adda a via Leonardo da Vinci.

LECCO – Per il 32esimo episodio della nostra rubrica ‘Sulle strade di Lecco’, focalizziamo la nostra attenzione su un grande politico e letterato italiano: Cesare Cantù.

Cesare nacque a Brivio il 5 dicembre del 1804 e fin da giovanissimo concentrò i suoi studi sulla lingua italiana diventando supplente di grammatica a Sondrio a soli 17 anni. Tra il 1821 e il 1832 continuò ad insegnare ininterrottamente fino alla pubblicazione del suo primo volume sulla storia lombarda. cesare-cantuArrestato nel 1834 per idee sovversive e per aver partecipato alla Giovine Italia, fu rilasciato due anni dopo perché le accuse si rivelarono inconsistenti. Fu durante la sua prigionia che scrisse la sua opera più famosa: “Margherita Pusterla”.

Dalle idee romantiche dei suoi primi anni nel 1848 si spostò su posizioni clericali aderendo alla tesi neoguelfa di Gioberti. Dopo l’Unità d’Italia iniziò la sua vita politica con l’elezione in parlamento nelle schiere dell’opposizione.

Nell’aprile del 1873 venne nominato direttore dell’Archivio di Stato di Milano dove lavorò per circa vent’anni. Durante gli ultimi anni della sua vita continuò la sua produzione letteraria e morì a Milano all’età di 91 anni.

A. G.

 

 

 

Pubblicato in: Città, Cultura, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati