CALCIO: STRESA-LECCO, GABURRO
RECUPERA DRAGHETTI E LELLA
E CHIAMA I TIFOSI IN TRASFERTA

LECCO – La sfida di domani contro lo Stresa sarà l’ultima delle tre fatiche in una settimana per la Calcio Lecco, ma mister Marco Gaburro è più preoccupato per il campo e meno per le energie a disposizione: “Ci sono delle insidie ambientali come nella trasferta di Dronero. È una squadra che gioca molto in difesa e sarà difficile da sbloccare, quindi dovremo stare attenti anche alle ripartenze e non dobbiamo andare sotto perché costruire gioco non sarà facile. È la terza partita in una settimana, ma lo è per tutti e quindi un po’ di stanchezza ci sarà per forza, ma non sono preoccupato, perché sarà un’altra gara su un altro campo difficile. Dovremo aspettarci una partita in spazi brevi, poco tempo per ragionare e dove il gioco aereo e le seconde palle saranno fondamentali. Miglior inizio di stagione della storia del Lecco? Vorrei scrivere la miglior fine del campionato“.

L’attenzione del mister si sposta poi sull’importanza del tifo in trasferta e sulle condizioni di alcuni giocatori acciaccati: “Lo Stresa è costruito da un blocco storico con qualche aggiunta qua e là. Sarà importante avere pubblico perché è un centro piccolino e il sostegno dei tifosi si sentirà molto in campo, la loro vicinanza è sempre fondamentale per conquistare i tre punti. La classifica ora dice che il Savona è la nostra prima diretta concorrente, ma finché non si gioca il recupero contro il Savona è difficile fare previsioni. Turnover? Lella e Draghetti non sono al meglio, ma spero di recuperarli perché possono essere due cambi a corso d’opera preziosi. Non posso fare molti cambi e dovremo sfruttare le nostre energie al massimo”.

Sono 20 i convocati del mister per Stresa-Lecco di domani pomeriggio alle 14.30: 2 portieri, 6 difensori, 5 centrocampisti, 7 attaccanti.

 

Pubblicato in: Città, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati