SPACCIO: TUNISINO PATTEGGIA
2 ANNI E MEZZO, AI DOMICILIARI

spaccioLECCO – Salah Ben Brahim Zrour, 55 anni, tunisino, domiciliato a Lecco, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ha patteggiato due anni e sei mesi e ora si trova ai domiciliari.

La settimana scorsa, nell’ambito di una più articolata attività dei carabinieri di Lecco volta alla repressione e prevenzione dello spaccio di droghe, era stato arrestato il tunisino, che aveva in possesso settanta grammi di hashish e trenta grammi di cocaina, già suddivisi in dosi pronte per essere vendute.

Il processo, terminato ieri, si è concluso con il patteggiamento della pena, proposta dall’avvocato Richard Martini. Il giudice Salvatore Catalano ha condannato l’imputato a 2 anni e 6 mesi di pena, ai domiciliari nell’abitazione di Lecco e a una multa da 4mila euro.

Pubblicato in: Città, Hinterland, Valsassina, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati