0

SPACCIO SULLA STATALE 36,
PATTEGGIA E ESCE DAL CARCERE
UNO DEGLI ARRESTATI IN “MAYDAY”

operazione-mayday-questuraLECCO – Un anno e otto mesi di pena patteggiati ed ora è in libertà. Così ha deciso il tribunale di Lecco per Youssef Benkerifi, marocchino accusato di far parte della banda che spacciava cocaina sulla Statale 36 e la cui posizione creò particolare curiosità durante il processo perché, sebbene la sua attività criminale fosse illustrata sin dal 2013, in documenti della Questura il giovane risultava essere sbarcato a Lampedusa nel 2015.

Tra il 2015 e il 2016 la Mobile di Lecco identificò un gruppo di 35 spacciatori che agivano in ben 19 comuni compresi tra Civate e Lissone, l’indagine denominata “May Day” portò anche a riconsocere oltre tremila clienti e 31mila cessioni di droga pagate in contanti ma anche con smartphone, tablet e gioielli rubati in casa ai familiari.

Pubblicato in: Annone, Città, Civate, Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati