0

SINDACALISTA CGIL MINACCIATO
DAL COINQUILINO DELLA COLLEGA,
IN AULA RITIRATA LA DENUNCIA

tribunale sentenzaLECCO – Lavora come sindacalista alla Cgil la personache ha deposto questa mattina al Tribunale di Lecco, nell’aula del giudice Enrico Manzi, in qualità di parte offesa.

L’uomo infatti, nel marzo del 2014, è stato minacciato con degli sms dal coinquilino di una collega, alla quale aveva a sua volta scritto degli sms in cui questioni lavorative e vita privata si intrecciavano. “Quella mattina ho ricevuto dei messaggi dal tono minaccioso e violento da un numero che non conoscevo – spiega la vittima al Pm Paolo Del Grosso – e così ho chiesto alla mia collega se lei sapeva di cosa si trattasse dal momento che in questi sms veniva citato il suo nome. Così ho scoperto che si trattava del suo coinquilino, il quale pare sarebbe stato geloso dello scambio di messaggi che io e la collega avevamo avuto il giorno prima”.

wolfango pirelliL’atteggiamento persecutorio sarebbe poi proseguito, tant’è che l’uomo pochi giorni dopo si è presentato in via Besonda, fermando con aria minacciosa niente popodimeno che il segretario provinciale Wolfango Pirelli scambiandolo per il presunto rivale in amore, che di persona non aveva mai conosciuto.

Dopo aver ascoltato il teste e preso atto che due dei tre capi d’accusa erano già decaduti, e che l’imputato si era già riconosciuto colpevole risarcendo la vittima per quanto riguarda l’accusa di molestie e disturbo alla persona, il Pm ha suggerito al querelante di ritirare la denuncia, proposta che il sindacalista ha subito accolto, e dunque ha chiesto il non luogo a procedere.

M. V.

 

 

Pubblicato in: Città, Economia, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati