SEGNI DI MIGLIORAMENTO
PER LA NEOMAMMA IN COMA
DOPO IL PARTO D’URGENZA

LECCO – Sembrano lievemente migliorare le condizioni della neomamma, entrata in coma dopo aver partorito d’urgenza e aver subito un delicato intervento neurochirurgico per ridurre un’emorragia cerebrale.

Valentina, ricoverata da più di una settimana nel reparto di neurorianimazione dell’ospedale di Lecco, sembra reagire agli stimoli esterni, segno di un timido miglioramento che lascia ben sperare sul futuro – lo rivela Il Giorno.  La prognosi resta riservata e il quadro complessivo è comunque critico.

Intanto il neonato, Carlo, si trova nel reparto di neonatologia; una concessione dei medici, quella di lasciare il bimbo in ospedale, per non gravare ulteriormente la famiglia in questo momento così difficile.

Il piccolo è nato il 6 luglio scorso quando mamma Valentina era giunta in ospedale su un’ambulanza chiamata dal marito il quale a casa si era accorto che la compagna non stava bene, anzi era in condizioni critiche. Al Pronto soccorso la decisione di salvare prima il bimbo, il parto d’urgenza e infine l’intervento neurochirurgico.

VEDI ANCHE

LECCO: NEOMAMMA IN COMA, AVVIATA UN’INDAGINE INTERNA. SI SAREBBE POTUTO EVITARE?

 

 

Pubblicato in: Città, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati