SCONTRO NEL CENTRO DESTRA/
CARLO MOLTENI: “BASTA LITIGARE,
SI INIZI UN PERCORSO UNITARIO”

MOLTENI CARLOLECCO – Nello scontro interno al centro destra lecchese e che ruota intorno alle vicende interne a Forza Italia prende posizione anche Carlo Molteni, già in Forza Italia, già presidente della Comunità Montana VVVR, ed attuale sindaco di Varenna.

Il dibattito in corso sul futuro del centro destra in Provincia mi ha interessato e, per dirla tutta, forzatamente coinvolto. Primo, perché, anche se con toni un po’ acidi, qualcuno finalmente si è accorto che dovrebbe essere giunta l’ora di smetterla di fare i bambini dell’asilo e cominciare a guardare avanti facendo politica sul territorio per il territorio (e non per sé stessi inteso in senso buono) con una strategia che possa far giungere il centrodestra , e per centro destra intendo tutti coloro che non si riconoscono nel PD e le sue tentacolari derivazioni, al ruolo primario che gli compete, in particolare riconoscendo il nostro, un territorio non prettamente di “sinistra”.

Secondo perché è un vero peccato (mortale e lo si è visto nelle ultime tornate elettorali) aver buttato o voler buttare un tesoro che ha fatto vincere la Provincia al centro destra con la Presidenza Nava. In quel momento, chi ha voluto capire, ma non tutti lo hanno voluto capire, la strada obbligata sul nostro territorio era ed è quella anche oggi : uniti si vince.

I personalismi ed i distinguo non fanno parte di un’oculata gestione della politica sul territorio ma una sorte di ricerca alla stabilizzazione del proprio potere in un recinto che si rivela piccolo, angusto ed incompreso anche a molti militanti che oggi alzano, finalmente la testa, promuovendo la vera democrazia dal basso.

Le recenti e brucianti sconfitte non devono portare un intero sano elettorato che di fatto è la maggioranza, a rimpallarsi le colpe dei mancati accordi o della mancata vittoria. Nemmeno però rinchiudersi in un silenzio sconfortante e di resa leccandosi le ferite più o meno profonde.

Dopo una sconfitta più o meno bruciante bisogna fermarsi e ragionare. Ragionare sui perché e sui percome ma ragionare.

Ecco perché mi interessa i dibattito che sta uscendo in questi giorni. Perché spero finalmente dopo un periodo di scontri e sgambetti, si possa finalmente ragionare seriamente di politica di territorio di servizi ai cittadini di come un capoluogo di provincia sia com’é. Ragionare di tante cose mettendo da parte tutto e in primo piano il territorio e i suoi abitanti. Discutere finalmente di essere un organismo che fa politica sul territorio e non apparire senza nulla offrire.

Mettere a frutto le capacità di ognuno, degli amministratori, di chi da anni di impegna sul territorio, dei volontari e dei volenterosi che si riconoscono in un’idea. Che non hanno perso la speranza di una società libera e liberale, che non hanno perso la voglia di metterci la faccia senza nulla pretendere, che non hanno perso l’entusiasmo di fare nonostante i brutti esempi che a volte ci circondano.

Il meccanismo della politica è quello della sana competizione che farà emergere chi riuscirà a costruire più consenso. I valori di identità propri del centrodestra potranno essere così amalgamati tra chi è portatore di rinnovamento con chi ha esperienza politica alle spalle.

L’importante è iniziare un percorso capace di riunificare le figure che sul territorio hanno qualcosa da dire e possono dare un contributo efficace e costruttivo per concretizzare il vero futuro del centrodestra lecchese unito.

Carlo Molteni
Sindaco di Varenna, già Forza Italia

 

 

Pubblicato in: politica, Città, Lago, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati