SCONTRO MORTALE A DOLZAGO,
CONDANNATO IL CAMIONISTA.
LA VITTIMA ERA SENZA PATENTE

INCIDENTE-AUTOMEDICA-AMBULANZA-POLSTRADADOLZAGO – Accusato di omicidio colposo per un incidente mortale sulla Sp52 a Dolzago, Daniele Albensi è stato condannato a un anno.

Erano le 16.50 del 23 maggio 2013 quando il camion condotto da Daniele Albensi si scontrò con il veicolo leggero guidato da Fausto Besana, 75enne, che riportò gravissime ferite e venne trasportato all’ospedale Sant’Anna di Como dove morì. Fu poi la polstrada a ricostruire la dinamica dell’incidente e a denunciare per omicidio colposo l’autotrasportatore residente in provincia di Roma.

Durante il processo alcuni testimoni certificarono come corretta la manovra eseguita in quel frangente da Albensi, mentre dall’indagine emerse che Besana non aveva la patente ed era invalido. L’accusa in Tribunale ha quindi riconosciuto “un concorso colposo anche della vittima e quindi attenuata la responsabilità del conducente del Tir” e chiesto una pena di un anno e quattro mesi nei confronti di Daniele Albensi. Il giudice Salvatore Catalano si è quindi espresso per la condanna a un anno; la difesa, che aveva chiesto l’assoluzione per il cammionista, ha annunciato che ricorrerà in appello, certa della condotta corretta del suo cliente.

RedCro

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati