SBARCATO A CIVITAVECCHIA,
SCATTATE LE MANETTE
AL RICERCATO DALLA MOBILE

CIVITAVECCHIA – Arrestato Z. A., 23 anni, di origine marocchina, residente a Rogeno, ricercato dopo essere sfuggito qualche giorno fa alla serie di arresti che hanno fatto seguito alle indagini della Mobile di Lecco all’interno dell’operazione “Ronni 2017” che ha portato, dopo due anni, allo smantellamento di una consolidata rete di spaccio di cocaina ed eroina. Luogo di spaccio privilegiato la Brianza, seguendo la Statale 36 e la Como-Bergamo.

Z. A., che svolgeva all’interno della rete mansioni di spaccio, era stato inserito nella lista nera dei latitanti, e sottoposto a un ordine di custodia cautelare con l’obbligo di dimora. Il ricercato, quindi, è stato arrestato intorno all’una e trenta di giovedì notte, non appena sbarcato nel porto di Civitavecchia da una nave proveniente da Tangeri, in Marocco. La polizia di frontiera, allertata per l’individuazione e la cattura dei soggetti mancanti all’appello, ha tempestivamente bloccato il latitante mentre scendeva dalla nave attraccata a Civitavecchia.  Secondoil commissario capo Danilo Di Laura, comandante della Mobile di Lecco il giovane era pronto a tornare a far parte della rete dello spaccio lecchese.

LEGGI ANCHE

“COCAINA PORTA A PORTA”, LA POLIZIA LECCHESE BLOCCA UN’ALTRA BANDA DI PUSHER

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati