0

RUBRICA PSICOLOGIA & DINTORNI:
IL FORUM DI SALUTE MENTALE

forum_salute_mentaleLECCO – Nel luglio del 2014 nasce a Lecco il Forum salute mentale,  un’organizzazione di liberi cittadini, sensibili al tema del benessere psichico dell’individuo, che nel corso degli anni ha promosso numerosissime inizative. Ecco l’intervista del nostro Alberto Zicchiero a due mebri dell’associazione: Cristina Risposi e a Massimo Buttironi.

Cos’è il Forum Salute Mentale e quando è nato?

Il Forum Salute Mentale nasce il primo luglio dell’anno 2014. È un coordinamento aperto all’adesione di associazioni di utenti e familiari, associazioni culturali, cooperative, enti, sindacati, operatori, cittadine/i sensibili al tema della salute mentale. Lo spirito del Forum è quello di calare i valori contenuti nella legge 180 nella realtà locale, e di continuare la strada intrapresa da Basaglia nella lotta contro abusi e pregiudizi che hanno pesato sui pazienti affetti dalla cosiddetta “malattia mentale”. I nostri obiettivi principali sono: sensibilizzare riguardo la prevenzione della sofferenza psichica e una presa in carico precoce di essa, per evitare derive di istituzionalizzazione e di cronicità; dialogare con le istituzioni che si occupano della cura mentale perché mettano a disposizione del cittadino luoghi pubblici, accoglienti, aperti ed attraversabili; sensibilizzare chi si occupa dei disturbi psichiatrici affinché proponga servizi e pratiche centrati sulla relazione tra utente e operatori. Inoltre, sin dal nostro esordio, spingiamo perché vengano sempre più utilizzati servizi domiciliari di accompagnamento e sostegno all’utente e alla famiglia, per favorire la permanenza delle persone nella propria casa, anche promuovendo la crescita di un positivo contesto di relazioni col vicinato, poiché siamo consapevoli di quanto siano importanti il contesto e la rete sociale in caso di problemi di questo tipo. Chiediamo, pertanto, centri di salute mentale aperti 24 ore su 24 in modo da poter venire incontro in maniera più funzionale ai bisogni dei cittadini che si trovano ad affrontare un percorso psichiatrico. Ravvisiamo che nei reparti ospedalieri psichiatrici pubblici sul nostro territorio non vi sia un totale rispetto della dignità delle persone ricoverate: c’è bisogno di trovare più porte aperte, libertà di comunicazione con l’esterno, superamento delle pratiche di contenzione, incontri giornalieri con gli specialisti di riferimento. Riassumendo, il Forum vuole andare nella direzione dell’inclusione lavorativa, abitativa e sociale dei pazienti, in modo che non siano separati dalla società di cui fanno parte, ma anzi, ne siano accuditi e accompagnati. A tal proposito abbiamo avanzato la richiesta di un periodico confronto con la Direzione sanitaria dell’ospedale di Lecco, al fine di dare un contributo per una miglior gestione del reparto Spdce del Cps.

forum_salute_mentale2Da chi è composto attualmente il Forum? Al suo interno ci sono figure professionali esperte nella salute mentale (psicologi, psicoterapeuti, psichiatri…)?

Nei due anni trascorsi il numero delle adesioni al Forum è costantemente aumentato, arrivando attualmente a sfiorare il centinaio di unità. Le riunioni si svolgono a Lecco, presso la sede della Cgil con cadenza quindicinale e servono a progettare e attuare eventi per sensibilizzare l’opinione pubblica. Relativamente alla prima domanda possiamo rispondere che al Forum, oltre ad alcune associazioni rappresentate dai propri esponenti, partecipano liberi cittadini spinti dal comune obiettivo di porre l’attenzione dell’opinione pubblica sul tema della salute mentale. Vi sono persone preparate sull’argomento e professionalmente capaci di affrontare le problematiche che vengono sottoposte: psicologi e psichiatri che attualmente esercitano la loro attività in cooperative o enti ospedalieri; ex infermieri e Os, precedentemente in forza presso ospedali e case di riposo; persone che hanno affrontato direttamente o indirettamente il percorso di cura e riabilitazione delle malattie mentali e che cercano, con la loro esperienza “sul campo”, di arricchire il costante dibattito interno. Secondo noi questo è un punto molto importante, in quanto è la dimostrazione più evidente di come, con gli opportuni interventi, si possa uscire dalla malattia (o conviverci) in maniera armonica e soprattutto non da soli. Ricordiamo infine che gli aderenti al Forum hanno la possibilità di mantenersi aggiornati e preparati sia in materia legislativa che in quella sanitaria partecipando costantemente a convegni ed eventi che si tengono in diverse località, nei quali intervengono psicologi di ampia fama, tra i quali  Giovanna del Giudice, Franco Rotelli, Peppe Dell’Acqua, Giovanni Rossi, con i quali intratteniamo ottimi rapporti. Specifichiamo, infine, che le finalità principali del Forum sono quelle di contribuire alla crescita di una cultura di sensibilità e attenzione della cittadinanza sui molteplici aspetti relativi alla cura della psiche.

forum_salute_mentale3Quali sono le prossime iniziative e le attività che il Forum ha intenzione di proporre?

Riassumiamo le prossime iniziative programmate dal Forum salute mentale, sottolineando che però ce ne sono alcune attualmente in via di sviluppo. Innanzitutto proporremo alcuni film recenti sul disagio psichico da inserire nel Cineforum di Galbiate ed altre città sul territorio; poi proporremo nel mese di novembre la proiezione a Lecco del film “La pazza Gioia” di Virzì e la messa in scena dello spettacolo teatrale “Io sono Dio e non voglio guarire” di Claudio Misculin, attore  e regista teatrale che nel 1974 fondò, all’interno dell’ex manicomio provinciale di Trieste, il gruppo teatrale Accademia della Follia. Per il 21 novembre, infine, è prevista la presentazione del Forum Salute Mentale all’Università del Tempo Ritrovato di Como.

Alberto Zicchiero, psicologo
Iscrizione Opl n. 03/17337

 

> Leggi gli articoli precedenti della rubrica Psicologia & Dintorni

-

 

 

Pubblicato in: Città, Cultura, Hinterland, News, Psicologia Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati