RUBRICA LECCO IERI&OGGI:
CORSO MARTIRI DELLA LIBERTÀ,
FU RE VITTORIO EMANUELE

LECCO – In questa puntata della rubrica Lecco ieri & oggi da via Roma, dove ci eravamo lasciati, proseguiamo fino ad oltrepassare piazza Manzoni e arriviamo a guardare la stessa piazza da metà di Corso Martiri.

All’epoca dello scatto della cartolina, il 1920, corso Martiri, intitolato così in onore di coloro che sacrificarono la loro vita combattendo per la libertà italiana durante la seconda guerra mondiale, aveva un nome diverso cioè Corso Vittorio Emanuele, in onore del re sabaudo protagonista dell’Unità d’Italia.

Osservando la cartolina si può notare che corso Martiri sembra tagliato in due: una parte, quella a sinistra, è rimasta immutata nel tempo, gli edifici sono stati ristrutturati e sono diventati, tra l’altro, sede della stazione dei carabinieri e della polizia stradale; la parte destra, invece, è stata completamente modifica: i bassi edifici che un tempo costeggiavano il corso sono stati abbattuti per far posto agli alti palazzi che oggi corrono lungo il lato destro della strada.

Anche qui la modernizzazione urbana ha portato ad una modifica del manto stradale in modo da renderlo più consono alla percorrenza delle automobili.

A. G.

Cartoline d’epoca tratte da Gigi Amigoni, Lecco 1900: un saluto in cartolina, Calolziocorte, Amigoni G.; foto di Lecconews.lc

 

Pubblicato in: Lecco ieri&oggi, Città, News Tags: , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati