RUBRICA/LECCHESI NEL PALLONE:
LOCATELLI NON RIESCE A FERMARE
LA JUVE DI CR7, D’ANNA (CHIEVO)
SFIORA L’IMPRESA ALL’OLIMPICO

LECCO – In questa nuova rubrica vogliamo seguire da vicino le gesta settimanali dei nostri conterranei impegnati nella serie professionistiche dello sport più popolare del Belpaese: il calcio.

MANUEL LOCATELLI (Sassuolo)

Image result for manuel locatelli sassuoloIl “nostro” galbiatese, nonostante un’altra bella prova personale e di squadra, non riesce a fermare la corsa dei campioni d’Italia in carica, vittoriosi per 2 reti a 1, e di Cristiano Ronaldo, finalmente sbloccatosi con una doppietta dopo tre giornate di “insolita ” astinenza.
In campo per quasi tutti i novanta minuti (sostituito da Babacar nei minuti finali del match) conferma l’ottimo momento di forma dimostrando di possedere la giusta personalità, anche all’Allianz Stadium, nella gestione della palla e fungendo da fulcro principale in tutte le manovre neroverdi.
I principi di gioco innovativi, uniti ad una mentalità votata al calcio offensivo dell’allenatore degli emiliani Roberto De Zerbi, potranno sicuramente giovare alla crescita calcistica del giovane centrocampista “sbocciato” al Milan.

LORENZO D’ANNA (all. Chievo Verona)

Image result for lorenzo d'annaAd un passo dall’impresa il tecnico “oggionese” del Chievo Verona Lorenzo D’Anna (2-2 il risultato finale), che contro la Roma prima va sotto di due reti – El Shaarawy e Cristante per i giallorossi -, ma nel secondo tempo grazie ad una forte reazione mentale e a qualche accorgimento tattico dell’allenatore dei veronesi, prima accorcia con Birsa e poi sul finire della gara trova il definitivo pareggio con l’attaccante polacco Stepinski.
Chissà che questo pareggio possa essere un buon viatico per la squadra clivense, in modo da gettarsi alle spalle i precedenti risultati negativi e sopratutto togliere quel fastidioso -1 in classifica dovuto alla penalizzazione per le accuse di plusvalenze fittizie  della società presieduta dal “signor Paluani” Luca Campedelli.

ANDREA ARRIGONI (Lecce)

Image result for uslecce.it arrigoniIn Serie B troviamo il centrocampista del Lecce Andrea Arrigoni, cresciuto nel vivaio dell’Atalanta ma nato a Bellano, che all’età di 29 anni ha coronato il sogno di esordire con la squadra salentina nella seconda serie professionistica italiana, di cui è un titolare indiscusso da tre stagioni.
Nonostante la sconfitta patita per uno a zero in quel di Ascoli, Andrea è rimasto in campo per tutti i 90 minuti, ha giocato una gara ordinata cercando di tenere unita la squadra in fase difensiva e ha imbastito le trame di gioco giallorosse con continuità in fase offensiva; ma tutto ciò non è bastato e gli auguriamo che già da sabato prossimo con il “suo” Lecce torni alla vittoria.
.

Nelle prossime settimane, in concomitanza con l’inizio della balbettante Serie C (evitiamo di menzionare il “solito” caos che affligge la terza serie italiana, da anni, dovuto ai ripescaggi in B e di conseguenza il rinvio di alcune partite causa pronunciamento del Tar del Lazio) andremo ad “osservare” il rendimento dei nostri validi ragazzi in giro per lo Stivale.

G. Gi.

 

Pubblicato in: Oggiono, Galbiate, Lago, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati