ROTONDE DELLE PROVINCIALI:
CERCASI SPONSOR, PUBBLICITA’
IN CAMBIO DI MANUTENZIONE

rotonda pasturoLECCO – Pubblicato l’atteso avviso della Provincia di Lecco per l’affidamento della cura delle rotonde del territorio in cambio di pubblicità. Il provvedimento riguarda anche le rotonde valsassinesi di Pasturo e Ballabio, incluse quelle ancora da realizzare.

Sono comparse un po’ come funghi lungo la provinciale della Valsassina e anche in Brianza, alcune ancora da realizzare, anche se si vedono già i segni dei lavori in corso e il taglio del nastro è ormai prossimo. Sono le rotonde volute dalla Provincia che ora cerca affidatari per il mantenimento delle francesine e delle zone di pertinenza.

A titolo esemplificativo tra le attività contemplate per la sponsorizzazione la richiesta di inserire elementi qualificanti e migliorativi dell’arredo urbano, tra cui ad esempio il posizionamento di essenze arbustive – con  l’indicazione dello scadenziario e delle modalità degli interventi di potatura – o l’esecuzione di interventi strutturali come il posizionamento di sculture o abbellimenti in genere, a patto che non costituiscano pregiudizio per la normale circolazione stradale. In entrambi  i casi, precisano dagli uffici provinciali, verrà valutato positivamente l’inserimento di elementi e simboli che valorizzano la memoria storica e delle tradizioni locali del territorio.

A fronte delle installazioni e relativo mantenimento i soggetti ammessi potranno posizionare all’interno delle rotonde cartelli pubblicitari mono facciali, in relazione alle dimensioni della rotonda. Nelle rotonde con raggio inferiore a 8 metri potranno essere posizionati fino ad un massimo di due cartelli, anche se non sono esclusi numeri maggiori di pannelli in caso di rotatorie di piccole dimensioni ma con numerose aree di pertinenza.

La durata dell’affidamento è di 5 anni e per le domande dovranno essere protocollata entro il 22 luglio prossimo.

> Qui l’elenco completo delle rotonde in cerca di sponsor

 

 

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, Ballabio, Valsassina, Lago, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati