RICATTO SESSUALE NEL COMASCO:
16MILA € IN UNA SETTIMANA
MA CADONO NELLA TRAPPOLA

CANTÙ – In un momento di difficoltà dal punto di vista sentimentale, un cittadino comasco avrebbe reperito su un sito internet il contatto di una “accompagnatrice” transessuale ma a seguito del successivo rifiuto alla consumazione del rapporto sessuale, la stessa avrebbe preteso l’intera corresponsione pattuita. Da qui l’inizio del ricatto. Più somme di denaro in cambio del silenzio dei suoi aguzzini disposti altrimenti a rivelare il loro “segreto” ai suoi familiari. Continui esborsi di denaro che, in totale, nel periodo compreso tra il 5 e il 13 agosto hanno superato i 16mila euro.

> CONTINUA A LEGGERE su

 

 

Pubblicato in: Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati