0

PRESE QUASI 70MILA € IN DITTA: CONDANNATA A 2 ANNI E 4 MESI

TRIBUNALE LECCOLECCO – È stata condannata a due anni e quattro mesi di reclusione P. B. per aver sottratto 69mila euro al proprio titolare, proprietario della Ovlas di Galbiate. La donna, collaboratrice dell’azienda fin dal 2005, si sarebbe trovata in un momento di difficoltà economiche e avrebbe iniziato a fare dei bonifici di modeste somme di denaro a favore del proprio conto. Ad allarmare il proprietario dell’attività la banca che nel febbraio del 2012 lo avvertì di un bonifico anomalo di 12mila euro, dal quale poi l’uomo avrebbe scoperto anche gli altri 27.

La difesa ha sostenuto invece che proprio in virtù del rapporto di fiducia e rispetto esistente tra imputata e parte civile, quest’ultima avesse consapevolmente aiutato la donna con dei prestiti che poi sarebbero stati restituiti e che solo la transazione da 12mila euro è stata fatta di nascosto per fronteggiare un momento particolarmente critico.

Tesi che non ha convinto il giudice Maria Chiara Arrighi che ha invece condannato l’imputata, assecondando le richieste del Pm Pietro Bassi e della parte offesa rappresentata dall’avvocato Fabrizio Consoloni.

M. V.

 

Pubblicato in: Città, Economia, Galbiate, Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati