POLITICA/’SCONTRI’ IN PROVINCIA
SU ACQUA, MAGISTRATI E BILANCIO

consiglio-provinciale-cartelli-lega-300x168LECCO – Si apre con due note polemiche il consiglio provinciale di questa sera. Approfittano infatti del question time i consiglieri Stefano Simonetti e Antonio Pasquini per sollevare le proprie critiche. Il leghista espone in aula cartelli che recitano “la Lega Nord chiede giustizia!“, in segno di protesta contro la decisione di spostare a Bergamo il pm responsabile dell’inchiesta per il crollo del ponte di Annone. L’esponente di centrodestra invece critica duramente il presidente Polano: “Lei considera i consiglieri provinciali come un semplice organo di ratifica? Può farlo con i consiglieri della minoranza, ma non con quelli della maggioranza – che non la appoggiano”. Il riferimento è alle vicende legate all’istituto professionale alberghiero di Casargo: i dettagli circa l’accordo tra Apaf e Confcommercio sarebbero infatti giunti prima alla stampa locale che ai consiglieri provinciali.

Alla breve baruffa iniziale, segue la discussione intorno alla gestione del servizio idrico. Al centro dell’attenzione la possibile fusione di Lario Reti Holding con A2A, che – come commenta Elena Zambetti per la Lega – rischia di favorire la privatizzazione di tale servizio: “L’acqua è pubblica e deve rimanere pubblica”, commenta la consigliera. A seguire, il confronto sulle linee generali di indirizzo per Apaf nel 2018. Il provvedimento è stato criticato per la mancanza di ampio respiro e quindi compattamente bocciato dallo schieramento di destra.

liceo scientifico grassiNon manca poi una votazione per alcune variazioni al bilancio di previsione, per la cui stesura viene unanimemente riconosciuto il merito degli uffici tecnici. Tra i dati di maggior rilievo enumerati da Giuseppe Scaccabarozzi ci sono i due milioni destinati all’edilizia scolastica e quindi agli istituti Grassi e Viganò: “Gli interventi possono partire entro l’anno, dal momento che la fase di progettazione è terminata e sta per cominciare la fase di appalto”. Vengono menzionati anche i fondi stanziati per l’acquisto di un nuovo autobus per il comune di Casargo e per la sistemazione del Rossiga, torrente valsassinese. Lo schieramento dell’opposizione conferma il proprio voto di astensione tecnica e ribadisce, con l’intervento di Simonetti, la bocciatura politica di un bilancio “in cui non vediamo ancora i 9 milioni promessi dal Governo per la Lecco-Bergamo“.

Senza ulteriori tensioni, il consiglio vota ed approva la convenzione per la gestione dei servizi per il lavoro e delle politiche attive del lavoro e l’accordo per la gestione associata dei corpi di polizia provinciale di Como e Lecco. Tale accordo dal 2011 consente agli agenti di sconfinare nel territorio limitrofo, rendendo più efficiente la gestione del territorio e limitando gli sprechi di risorse.

In chiusa, si approva la realizzazione di un’elisuperficie per il servizio di soccorso di emergenza a Perledo. L’intervento si inserisce in un progetto ampio e di valenza sovracomunale, coinvolgendo anche Varenna, Bellano e Lierna. L’evento WikiMania ha infatti sollecitato il miglioramento e la qualificazione dell’intera area della val d’Esino.

Ileana Noseda

 

Pubblicato in: politica, Ambiente, Annone, Città, Hinterland, Valsassina, Lago, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati