0

POLITECNICO, L’ULTIMA OPERA:
PRESTO L’ARCHIVIO BADONI
NELL’EX MATERNITÀ AL CAMPUS

firma accordo politecnicoLECCO – Manca ancora poco e il campus di Lecco sarà ultimato completamente. È stato infatti sottoscritto nella mattinata di martedì l’atto conclusivo per la realizzazione del progetto “Archivi storici del Politecnico di Milano”. L’opera – destinata ad ospitare gli archivi del prestigioso ateneo milanese e l’archivio “Badoni” del Comune di Lecco con spazi per la fruizione pubblica – rappresenta un importante traguardo per la città e per le istituzioni che in questi anni hanno condiviso il progetto. Per Regione Lombardia, che ha stanziato 3,2 milioni di euro su un progetto che comporta investimenti complessivi per 7,3 milioni, a sottoscrivere l’accordo di programma era presente il sottosegretario alla presidenza con deleghe a Riforme istituzionali, Enti locali, Sedi territoriali e Programmazione negoziata Daniele Nava.

“Il completamento di questo polo universitario ha un valore strategico e culturale, perché punta alla riqualificazione di una struttura che rappresenta la storia della nostra città e che viene riqualificata per esserne parte integrante, avremo un edificio che con la firma di oggi prenderà nuova vita e sarà dunque cerniera con il territorio”. L’ex presidente della Provincia (che ha seguito l’iter prima come vicesindaco di Lecco, poi come presidente a Villa Locatelli e oggi come sottosegretario regionale) ha ricordato come non sia stato né semplice né scontato arrivare sino a qui ma “si può dire che ci siamo: possiamo accingerci a iniziare i lavori per portare a compimento quest’opera”. “C’è un’attenzione particolare al nostro territorio: la provincia di Lecco sta ricevendo contributi a sostegno della propria capacità progettuale. Con il raggiungimento di questo significativo obiettivo, dimostriamo non solo la nostra caparbietà ma la capacità di fare sistema tra istituzioni”.

firma accordo politecnico polano grecchi nava brivioEntusiasta anche la nuova arrivata Manuela Grecchi, prorettore del polo territoriale lecchese che ha preso il posto di Marco Bocciolone. “Il campus lecchese in questi anni è diventato un importante polo di attrazione per la città, ospitando e organizzando iniziative di carattere scientifico, culturale e divulgativo – spiega –. Questo è stato possibile grazie ad un sistema territoriale che sa fare squadra e come tale è in grado di condividere obiettivi comuni e di realizzarli nell’interesse della collettività. La sottoscrizione avvenuta oggi ne è l’ennesima conferma”.

All’incontro, oltre a Regione Lombardia, hanno partecipato i co-firmatari dell’atto, tra cui il sindaco Virginio Brivio, il presidente della Provincia Flavio Polano, il direttore dell’Asst Stefano Manfredi e il numero uno di Univerlecco Vico Valassi. “L’accordo ha una duplice valenza – commenta il primo cittadino -. Da una parte, con la stesura di un cronoprogramma certo, che prevede la fine dei lavori entro il 2020, andiamo a sanare un’altra “ferita” nel cuore della città: l’ex padiglione Maternità di via Ghislanzoni è un’incompiuta che grida vendetta, soprattutto se accostata all’efficienza tecnologica della sede territoriale del Politecnico di Milano. Dall’altra, la realizzazione del progetto “Archivi storici del Politecnico di Milano” destinati ad ospitare gli archivi del prestigioso ateneo milanese e l’ “Archivio Badoni” del Comune di Lecco, darà vita a un nuovo spazio destinato allo studio e alla rielaborazione di dati preziosi, che ad oggi non trovano una degna collocazione in città”.

 

 

 

Pubblicato in: Città, Economia, Giovani, News, politica Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati