0

PESCATE, QUATTRO INTOSSICATI
DAL MONOSSIDO DI CARBONIO: SALVATI DUE BAMBINI

PESCATE – Quattro persone, tutti i componenti di una famiglia di origine extracomunitaria tra cui due bimbi di 2 e 3 anni, sono rimasti intossicati nel primo pomeriggio di martedì dal monossido di carbonio. Il dramma a Pescate, in una casa in via Papa Giovanni XXIII. I piccoli sono stati inizialmente giudicati in condizioni gravi, poi per fortuna il quadro è migliorato e sono fuori pericolo. Il pericoloso gas si sarebbe sprigionato, come spesso accade, de un braciere lasciato acceso all’interno dell’abitazione, con le finestre chiuse.

La famiglia, compresi i genitori e figli, è stata soccorsa da 118 e Vigili del Fuoco, quindi ricoverata d’urgenza all’ospedale “Manzoni” a Lecco in attesa di eventuale trasferimento alla camera iperbarica a Milano o a Ponte San Pietro – le strutture più vicine abilitate alla terapia iperbarica.

 

 

-

Pubblicato in: Hinterland, Nera, News, Pescate Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati