PARCHEGGI: NCD PUNTA
A PROROGARE IL BANDO
E A… LIBERARE I VIGILI

parcheggi deutsche bankLECCO – Il Nuovo Centrodestra punta alla sicurezza nei parcheggi. “Chi gestisce i posteggi dovrebbe anche occuparsi della sicurezza”. È la proposta in vista del bando che scadrà a maggio, proprio nel periodo delle elezioni comunali. “Riteniamo che l’Amministrazione Brivio, in scadenza, debba prorogare il bando di affidamento dei parcheggi a LineeLecco – spiega il consigliere comunale Antonio Pasquini –, perché dovrà essere la nuova amministrazione a dettare le regole generali per quanto riguarda l’affidamento dello stesso. Le tariffe sono già alte o comunque in linea con altri capoluoghi di provincia. Di certo viale Dante non è via della Spiga a Milano”.

La proposta del gruppo di minoranza a Palazzo Bovara è quello di liberare gli agenti di polizia locale da un compito. “Secondo noi è importante che il gestore del servizio si occupi anche della presenza di venditori abusivi nell’area del parcheggio. Il posteggio sotto la chiesa di San Nicolò, così come quello di piazza Affari, non deve diventare un luogo dove sostano venditori abusivi, così sarà la società che vincerà il bando a farsi carico di queste problematiche, non più i vigili. Viabilità, mercato e segnaletica, dovranno essere per noi punti qualificanti del nuovo bando. Ma l’elemento più importante sarà la sicurezza”.

Pasquini AntonioGrazie ai parcheggi a pagamento, le casse di Palazzo Bovara, nel 2013, si sono viste più ricche di 386mila euro. I ricavi di tutti i parcheggi di LineeLecco, compresi quelli fuori città, come ad esempio per la funivia ai Piani di Bobbio, nel 2013 sono state intorno a un milione e 800mila euro. Nello stesso anno, con il trasporto pubblico locale sia in città sia nei Comuni vicini, come Malgrate e Valmdarera, le tariffe hanno portato un milione e duecentomila euro, mentre i contributi regionali sono stati di due milioni e duecentomila euro.

“Siamo disponibili al confronto, la viabilità è un tema importante, non si può procedere con i rinnovi a fine mandato – sottolinea Pasquini –. Speriamo che la nuova amministrazione punti su un bando che tenga conto degli elementi tecnici e qualificanti piuttosto che il mero incasso. È importante ci siano persone presenti, così come posteggi meglio segnalati”. Del tema se ne parlerà proprio nel prossimo consiglio comunale, uno degli ultimi prima delle elezioni.

 

Pubblicato in: Elezioni, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati