PARCHEGGI E BUS GRATIS,
PASQUINI AI 5 STELLE: “SOLUZIONE
AUMENTARE L’OFFERTA”

Antonio Pasquini

LECCO – Il consigliere del Nuovo centro destra Antonio Pasquini ribatte al Movimento cinque stelle in tema di trasporto pubblico e parcheggi affermando che “i numeri dei bilanci vanno conosciuti ma letti nella loro interezza” e auspicando un potenziamento della carta di viaggio regionale.

La lettera del Movimento Cinque Stelle in merito alla questione parcheggi impone una risposta senza polemiche ma con la forza non tanto delle ragioni ma dei numeri e della normativa. Sulle polemiche di vie e piazze si vadano a leggere i miei interventi, verbalizzati in consiglio comunale, dove chiedevo procedure più snelle per evitare inutili perdite di tempo ma veniamo al dunque. I numeri dei bilanci vanno conosciuti ma letti nella loro interezza.

Mi spiego meglio:

La Regione Lombardia garantisce un contributo chilometrico che l’azienda Linee Lecco riceve tramite il Comune di Lecco pari ad € 2.287.968,00 e contempla l’applicazione di tariffe i cui valori minimi sono stabiliti dalla Regione ed approvati dal consiglio comunale di Lecco (deliberazione numero 167 del 25/09/2014 Comune di Lecco e delibera regionale numero 2274 ) la mancata applicazione delle tariffe potrebbe influire sulla mancata erogazione del contributo stesso.

Inoltre i Cinque Stelle precisano che l’ospedale non va considerato, ma a questo punto gli introiti, introiti non netto, di riferimento per i parcheggi non sono più 1.808.537,00 Euro. Quindi i conti non tornano proprio. A questo punto per fronteggiare il mancato introito del trasporto, pur non considerando il contributo regionale, gli introiti da parcheggi dovrebbero essere aumentati a dismisura.

Inoltre gli ulteriori 300 posti, credo che si riferiscono per la maggior parte a quelli ex Broletto, i cinque stelle conoscono in che stato è l’area e quali e quanti investimenti bisogna sostenere per renderla fruibile e pronta a generare subito utile?

Vorrei inoltre ricordare che quando parlano di costi inutili il sottoscritto si è battuto con forza per evitare la privatizzazione di LineeLecco proprio per la capacità della società stessa di ridurre i costi inutili e di attuare una rigorosa politica di gestione degli stessi.

Sul trasporto pubblico ognuno ha la sua ricetta sempre più verde ,sempre più green, sempre più bike sharing, più pullman gratis per tutti ecc ecc. Io preferisco utilizzare il buon senso con i conti alla mano conoscendo bene la città di Lecco. La soluzione non è tutto gratis, come a Cuba, ma aumentare l’offerta e potenziare la formula dell’abbonamento Io viaggio ovunque in Lombardia e chiedere allo stato centrale di smetterla di tagliare risorse su capitoli così importanti. La navigazione del lago, pur con mille difficoltà e con dei correttivi, potrebbe rientrare in Io viaggio, per permettere un afflusso di turisti e di giovani Lombardi sulle nostre sponde.

Antonio Pasquini
Consigliere comunale Ncd

 

 

Pubblicato in: Elezioni, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati