OLTRE 200 DISEGNI BOTANICI:
A VALMADRERA IN MOSTRA
IL GRANDE ERBARIO DEI BAMBINI

126VALMADRERA – Si è concluso ieri il progetto “Dalla Terra alla Scuola” che ha visto protagoniste le scuole primarie di Valmadrera. Il progetto, finanziato da Ersaf,  e realizzato dal settore Educazione ambientale di Demetra ONLUS, con la collaborazione della biblioteca e del comune di Valmadrera, ha visto coinvolte  8 classi in 22 incontri, rispettivamente la G. Leopardi con le terze e  quarte, e la Cuore Immacolato di Maria con terza, quarta e quinta.

In questi mesi, diverse attività hanno visto impegnati gli alunni: prima una serie di laboratori in classe con tema l’alimentazione: spezie, dieta mediterranea, semi e cereali, sono solo alcuni dei protagonisti delle ricette che i piccoli cuochi hanno realizzato ed assaggiato a scuola.

220A questi incontri è poi seguita una serie di visite all’orto botanico di Valmadrera, un piccolo gioiello che vanta oltre 950 specie diverse: grazie alla collaborazione del volontario Giuseppe Mattioli, guidati dagli operatori di Demetra, gli studenti si sono trasformati in piccoli erboristi. Sulle orme dell’antico ordine dei Fatebenefratelli, che circa 300 anni fa fondò il cosiddetto Giardino dei semplici per procurare le erbe mediche necessarie al vicino ospedale, i ragazzi, divenuti esperti di erbe aromatiche, hanno poi realizzato i disegni botanici delle varie specie ospitate nel giardino. 

La Biblioteca, antica dimora dei frati appartenenti all’ordine che oggi le dà il nome, ha poi allestito un grande erbario: i disegni dei ragazzi, in mostra dal 29 maggio, hanno infatti colorato le pareti delle varie sale. Proprio domenica, nonostante la pioggia, numerose famiglie hanno inoltre partecipato alle visite guidate realizzate da Demetra ONLUS presso l’Orto botanico, dove i più piccoli hanno potuto partecipare anche ad un laboratorio gratuito realizzando sali da bagno profumati.

Chiara Vassena

Clicca qui per visualizzare tutte le foto del progetto.

 

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Giovani, Valmadrera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati