NUOVO CAPO DELLO STATO,
NUOVE FOTO NEI COMUNI.
MA QUANTO CI COSTANO?

cornice napolitanoLECCO – Sergio Mattarella Presidente della Repubblica e… avete presente quella bella foto del presidente che capeggia in molti uffici, scuole e amministrazioni? Vi siete mai chiesto quanto costano? Abbiamo fatto un paio di ricerche, e partendo dal piccolo Comune di Margno abbiamo scoperto che…

E’ una spigolatura, una terra di confine di cui si potrebbe anche non parlare, ma è un giro grande quanto tutto lo stivale. E di soldi ne girano, e parecchi. Parliamo dei quadri dei presidenti della Repubblica. Il primo interrogativo che rimane sul tappeto è: che fine faranno le foto del buon Napolitano? E’ stato un mandato longevo e duraturo eppure il volto del presidente uscente è destinato ad armadi, cassetti o anche alla pattumiera, visto che di regole in merito non ce ne sono.

Parlando invece del nuovo che avanza è trapelata la notizia che l’istituto poligrafico e Zecca dello stato abbia immediatamente mandato un fotografo ad immortalare il neoletto presidente Sergio Mattarella, proprio in vista della stampa dell’immagine istituzionale. Ancora non chiare le dinamiche e se le fotografie verranno distribuite dal Ministero dell’Economia (che ne sopporterebbe le spese) o se dovranno essere gli stessi enti locali, istituti, scuole e amministrazioni in genere ad acquistare l’immagine.

mattarellaNumeri da capogiro e se si pensa che in Italia i comuni sono più di ottomila, a cui devono essere aggiunti anche le molte altre rappresentanze dello stato, si arriva facilmente ad un numero almeno doppio di strutture adatte per la foto di Mattarella.

Se pensiamo inoltre che per ogni comune (o affine) potrebbero anche esserci ben più di un’immagine del neo-presidente, si può facilmente pensare al giro di figurine giganti più grande di tutta Italia con centinaia di migliaia di foto di Mattarella.

A Margno, ad esempio, sono state acquistate due immagini con cornice per un costo complessivo di 60 euro. Il prezzo è stato considerato in linea con i costi di mercato e, mettiamo che in alcuni comuni si possa addirittura riciclare la cornice in cui era adagiato il buon Napolitano e comprare solo la nuda foto di Mattarella, fatto sta che è un giro di affari in cui il numeri di zeri si spreca e che, pur in assenza di dati certi, non pare azzardato parlare di qualche milione di euro.

Tutto per una fotografia.

 

R .P.

 

Pubblicato in: Dal mondo, Valsassina, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati