MONTI SORGENTI: CALENDARIO
FITTO DI APPUNTAMENTI.
I NOMI PER LA GRIGNETTA D’ORO

MONTI SORGENTI 2016 (1)

LECCO – Sesta edizione all’insegna del rinnovamento per Monti Sorgenti, l’annuale rassegna di appuntamenti legati all’alpinismo e alla montagna, nel tentativo di discostarsi dall’idea che la manifestazione riguardi una stretta cerchia di persone, anzi, lo scopo di quest’anno è proprio quello di far conoscere a tutti il valore della montagna anche attraverso la musica, l’arte e la fotografia.

“Il programma di questa sesta edizione ricalcherà quello dello scorso anno” dice Alberto Pirovano, presidente della sezione lecchese del CAI, “e ai momenti fissi, divenuti quasi una tradizione, si aggiungono alcune novità di valenza non limitata solo alla settimana di Monti Sorgenti, ma che proseguiranno nei mesi a venire. Il nostro scopo attraverso la rassegna è divulgare la conoscenza dell’alpinismo e di coloro che hanno fatto la sua storia, non solo seguendo i grandi nomi, ma anche coloro che sono rimasti in secondo piano solo per essere nati e aver lavorato in una città prolifica, dal punto di vista alpinistico, come Lecco, che attraverso questi personaggi si è conquistata il ruolo di capitale dell’alpinismo e un’importanza che trascende il piano italiano giungendo a quello internazionale”.

MONTI-SORGENTI-2016-2-rossiPresente alla conferenza anche Antonio Rossi, in veste di assessore regionale per il lavoro che sta facendo con il CAI e con la Regione sulla rifugistica.

La rassegna di eventi prederà il via da sabato 14 maggio con l’inaugurazione della mostra di Giulio Malfer presso la Torre Viscontea “uno sguardo dall’alto”.

Di particolare importanza sono l’inaugurazione della mostra “All’ombra della Leggenda: Esposito e Tizzoni al fianco di Cassin” di lunedì 16 maggio presso piazza Garibaldi, mostra che sarà possibile visitare per tutta la durata di Monti Sorgenti nella stessa piazza. Nella serata di martedì 17 verrà proiettato il film “Prima il dovere” dedicato alla figura di Dino Piazza, uno degli alpinisti che ha fatto la storia di Lecco, con la regia di Nicoletta Favaron. Nella serata di giovedì 19 maggio si terrà la seconda edizione di “Lecco eXtra – corti contest“, e che anche quest’anno proietta la città in un panorama più nazionale.

Infine l’ultimo evento della rassegna è l’assegnazione del premio Grignetta d’Oro per le attività svolte fino al 31 dicembre del 2015: riconoscimento alpinistico che va a premiare, non tanto l’impresa compiuta, ma l’alpinista stesso nella sua preparazione all’impresa; il premio sarà assegnato dalla giuria, composta dagli alpinisti Anna Torretta, Silvio “Gnaro” Mondinelli, Mario Conti, Matteo della Bordella e dal giornalista Andrea Gennari Daneri.

MONTI-SORGENTI-2016-grignetta d oro

Anche in questo caso l’attenzione è rivolta all’intera nazione con cinque atleti in gara di altissimo livello: Alessandro Baù, padovano, classe 1981, dopo aver fatto un’attività completamente differente, adesso si sta specializzando attraverso il corso guide; Alex Walpoth, altoatesino, classe 1994, giovanissimo, salito agli onori delle cronache per aver realizzato una via sull’enorme parete nord ovest del Civetta; Jacopo Larcher, altoatesino, classe 1989, personaggio eclettico che parte dall’arrampicata sportivo alla trade, ma negli ultimi anni ha aggiunto svariate attività di carattere alpinistico; Luca Schiera, lecchese, classe 1990, membro dei Ragni, è uno di quelli che sta facendo vedere un’attività incredibile; Simon Gietl, altoatesino, classe 1984, ha partecipato a diverse spedizioni internazionali, arrampica tantissimo con amici svizzeri ed austriaci, è una guida alpina, ed è sicuramente uno degli esponenti principali dell’alpinismo italiano.

Per tutte le informazioni ecco il VOLANTINO MONTI SORGENTI 2016

A. G.

 

 

 

Pubblicato in: Montagna, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati