ECCO MONSIGNOR DAVIDE MILANI
IL NUOVO PREVOSTO: “ACCOGLIERE TUTTI CONTRO OGNI DIVISIONE”

LECCO – Il lecchese (di Valgreghentino) monsignor Davide Milani si è insediato questa sera in basilica nel suo nuovo ruolo di guida spirituale della Comunità Pastorale Madonna del Rosario – che comprende le parrocchie di San Nicolò, di San Materno in Pescarenico e anche di san Carlo al porto in Malgrate.

Presenti alla cerimonia, alla quale ha fatto seguito la prima messa celebrata proprio da mons. Milani, il vicario Rolla e una trentina di sacerdoti.

Chiesa di San Nicolò piena, non mancava il sindaco di Lecco Virginio Brivio, accanto al quale anche altri primi cittadini del territorio.

Nell’omelia – confermando la propria conoscenza in ambito cinematografico, Milani ha citato la storia di Gelsomina e il matto dal capolavoro di Fellini “La strada“, nonché la parabola dei vignaioli che ricevono la paga dal padrone con la stessa cifra per chi ha lavorato dal mattino e chi solo la sera. “Dio non è oggetto di guadagno o di perdita, Dio è grazia amore e perdono. I cristiani saranno retribuiti secondo la grazia, tutti in base a quello che possono dare. Non dobbiamo essere cristiani per ottenere una retribuzione”.

Inoltre nel commentare il Vangelo della domenica con la parabola della Vigna, monsignor Milani ha sottolineato che “Dio non è oggetto di guadagno o di perdita, Dio è grazia amore e perdono perchè è misericordia. I cristiani saranno retribuiti secondo la grazia. Tutti in base a quello che possono dare. Non dobbiamo essere cristiani per ottenere una retribuzione”. Aggiungendo: “Non sono qui per coprire una carica o un posto, ma per ricevere un dono. Sono qui tra voi per lavorare, ho bisogno di lavorare secondo la mia vocazione da prete. Sono qui non come personaggio ma per celebrare la Pasqua del Signore”.

Il nuovo Prevosto di Lecco ha messo in evidenza come la Casa della Carità diventerà un luogo capace di accogliere tutti contro ogni logica di divisione e contrasto. Don Milani ha lanciato un appello alle istituzioni cittadine per un lavoro comune per il bene della città: “Lavorerò con il Signore cassieme ad altri con impegno e onesta. Mi appello alle associazioni e autorità: dobbiamo collaborare e lavorare per il bene di Lecco!”.

E citando Alessandro Manzoni ha concluso: “Si dovrebbe pensare più a far bene che a stare bene: e così si finirebbe anche a star meglio.”

Dopo i saluti e i ringraziamenti alle autorità, ai preti presenti, a chi ha organizzato la cerimonia e il rinfresco don Davide ha citato in particolare monsignor Franco Cecchin per l’ottimo lavoro svolto in tanti anni nel territorio.

Uno scrosciante applauso ha conluso la lunga cerimonia. Don Milani prima di uscire dalla Basilica ha salutato e stretto numerose mani dei fedeli presenti per poi recarsi all’oratorio San Luigi e partecipare al rinfresco.

In questa pagina le foto ufficiali dell’insediamento del prelato, già portavoce degli ultimi arcivescovi di Milano.

 

 

Pubblicato in: Religioni, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati