0

MIGRANTI/CHIESTA MORATORIA
A MINNITI. CONTRO NOGARA TUTTI
I SINDACI: “IRRESPONSABILE”

LECCO – I Comuni del Distretto di Lecco riuniti in assemblea per approfondire le tematiche relative alla gestione dei flussi migratori, “confermano la piena solidarietà e il riconoscimento per il ruolo svolto dalla Comunità Montana della Valsassina nella gestione e nel governo del fenomeno, come previsto dalle intese territoriali vigenti”.

“L’impegno assunto con responsabilità istituzionale dalla Comunità Montana – emerge dall’incontro – consente ai Comuni di poter mantenere uno spazio di manovra e di orientamento a protezione delle comunità locali, affinché la presenza dei migranti possa venire gestita con il minore impatto critico per le nostre realtà, favorendo anche l’avvio di iniziative di controllo sanitario, impiego dei migranti in compiti di utilità sociale, formazione linguistica e culturale, conoscenza e integrazione nel nostro territorio.”

Mariani: irresponsabili le dichiarazioni di Nogara

MIGRANTI SINDACI GIU 17 TAVOLOL’assessore del Comune di Lecco Riccardo Mariani, durante l’assemblea dei sindaci del Distretto di Lecco, ha espresso la piena solidarietà alla Comunità Montana e al suo presidente Carlo Signorelli “per l’ennesimo attacco scomposto e irresponsabile del segretario della Lega Nord Flavio Nogara che strumentalizza in chiave politica il tema delicato degli arrivi dei profughi che richiedono asilo.” Gli fa eco il presidente dell’assemblea Filippo Galbiati che ha sottolineato in una puntale relazione “la preziosa opera degli amministratori e degli operatori della Comunità Montana della Valsassina nel gestire un delicato problema che non accenna a cessare”.

La CM: “Nogara sbaglia tre volte e verrà puntualmente smentito”

comunita-montana-signorelli-agostoni“Il Segretario della Lega Nord non conosce il problema – dichiarano i vertici della CM Valsassina Carlo Signorelli e Guido Agostoni – e verrà smentito dai fatti come accaduto la scorsa estate quando ha criticato un protocollo d’intesa tra Comuni e prefettura che poi è stato apprezzato e replicato. Flavio Nogara, nelle sue farneticanti e poco istituzionali affermazioni, sbaglia tre volte: quando afferma che i sindaci sono costretti a firmare accordi, quando dice che la Comunità Montana ha capacità decisionali sul delicato tema dell’accoglienza e quando ignora che nel nostro territorio, negli ultimi anni, siamo riusciti a gestire l’emergenza immigrazione con responsabilità e impegno. Prova ne sono i dati che mostrano come nel territorio della nostra comunità montana siamo scesi dal 72% delle ospitalità provinciali al 24%. Nogara dovrebbe leggere con attenzione i dati e chiedersi come mai, nella provincia di Sondrio a cui lui guarda sempre con grande simpatia, ci sono presenze del 24% superiori rispetto alla media regionale. A Lecco siamo pressoché in media e questo grazie agli accordi, alla responsabilità della grande maggioranza dei nostri amministratori e al lavoro e monitoraggio costante che ci ha consentito di governare fin qui una situazione emergenziale”.

Provincia, Comuni e Comunità Montana chiedono moratoria a Minniti

Il presidente della Provincia, Il sindaco di Lecco, il presidente del Distretto di Lecco e il presidente della Comunità Montana della Valsassina hanno firmato inviato una nota ufficiale al Ministro dell’Interno Minniti chiedendo una moratoria su eventuali nuovi arrivi, in attesa di risolvere l’emergenza di sgombero del Centro del Bione dove sono collocati oltre 200 profughi richiedenti asilo e che potrebbero accentuare l’emergenza immigrati per la prossima estate. L’assemblea dei Sindaci ha appoggiato all’unanimità l’iniziativa e la proposta.

Pubblicato in: Città, Economia, Hinterland, Immigrazione, Lago, News, politica, Valsassina Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati