0

MIGRANTI/DAL BIONE ALL’EX LEUCI
CINQUECENTO RICHIEDENTI ASILO
A POCHI PASSI DAL CENTRO CITTÀ

leuci no logo (3)LECCO – Il progetto è stato esaminato in questi giorni e rientra nell’ampio “Risiko” che prevede numerosi spostamenti di uffici e attività pubbliche (a partire del probabile trasloco dei Vigili del Fuoco dall’attuale sede del Bione all’ex tribunale nel cuore della città).

Ma sempre la direttrice Bione-centro è destinata ad essere percorsa, questa volta dalle iniziative di accoglienza dei richiedenti asilo.

manifesta scalzi migranti 106Il Comune infatti ha dato il suo assenso all’impiego – concordato con la proprietà dell’area – del maxi insediamento noto come “Ex Leuci” in forma di centro di smistamento dei migranti in transito nel lecchese. Nella centralissima zona a due passi dal mall commerciale più importante della città troveranno posto fino a 500 rifugiati in attesa di essere successivamente trasferiti a sedi più piccole nei vari paesi della provincia.

“Un’occasione per Lecco – commenta l’assessore Riccardo Mariani – che con la gestione diretta dei migranti otterrà anche una notevole entrata economica, al netto delle spese per l’affitto dell’area”.

Rimangono alcune criticità, comunque superabili. Sul tema il collega di giunta Ezio Venturini ha dichiarato che “Per quanto riguarda la presenza di amianto va tenuto conto che questi richiedenti asilo provengono da situazioni certamente più difficili e comunque i singoli si tratterranno per pochi giorni e l’impatto del materiale inquinante non dovrebbe rappresentare un problema sanitario”. Mentre ai promotori del comitato degli ex dipendenti Leuci l’assessore Corrado Valsecchi ha garantito un ruolo diretto nella gestione dell’operazione di accoglienza, con l’assunzione part time di alcuni di loro in qualità di uscieri.

lega presidio migranti flavio nogaraMolto negative le prime reazioni delle opposizioni, in particolare della Lega. “Abbiamo sempre detto ‘prima gli italiani’, anzi ‘prima i lecchesi’ – tuona il segretario provinciale uscente del carroccio Flavio Nogara -. Se proprio va alloggiato qualcuno alla ex Leuci allora diamo posto a chi ha meno reddito e chiede una casa popolare che questo Comune di matrice cattocomunista non riesce a dare a chi la meriterebbe”. E l’ex sindaca Antonella Faggi (ora senatrice del Carroccio) promette una immediata interpellanza sull’argomento a Palazzo Madama.

filippo-boscagliAnche Filippo Boscagli di ‘Noi con l’Italia’ critica il progetto e chiede “Scuole private e non ospitalità per migranti” nella struttura del Caleotto.

Più criptica la posizione dei Cinque stelle che per bocca di Massimo Riva preannunciano una interrogazione in consiglio comunale “per conoscere gli autori di questo autentico complotto, ancora una volta a spese di tutti i cittadini”-

Centro Commerciale Meridiana Via Marconi Lecco VertInteressante infine la reazione, inaspettatamente positiva, da parte della direzione del centro commerciale proprio di fronte alla sede destinata all’accoglienza dei richiedenti asilo. Interpellati da LeccoNews, i manager del punto vendita della grande distribuzione organizzata al centro della “Meridiana” hanno annunciato che l’ufficio risorse umane riserverà una quota di personale stagionale proprio ai migranti ospiti temporanei all’ex Leuci, in particolare nel reparto ittico e della gastronomia.

Lucio Palombo

,

***** ATTENZIONE: PER I NUMEROSI LETTORI CHE NON LO HANNO COMPRESO, QUESTO ERA UN PESCE D’APRILE!!! *****

Risultati immagini per pesce d'aprile

 

Pubblicato in: Ambiente, Città, Dal mondo, Economia, Immigrazione, lavoro, News, politica Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati