MERCENARI FILORUSSI. ESTRANEO
ALL’INDAGINE IL VALSASSINESE
COMUNICATORE NEL DONBASS

BARZIO – Pare non esser stato coinvolto nelle indagini scaturite nei blitz di queste ore Vittorio Nicola “Vinka” Rangeloni, barziese 26enne, volontario in Donbass come giornalista per la Repubblica Popolare di Doneck, la realtà filorussa autoproclamatasi nel 2014 dove si combatte una guerra separatista dallo stato ucraino.

Sono notizia di queste ore i tre arresti con l’accusa di “arruolamento o armamenti non autorizzati al servizio d’uno stato estero”…

> CONTINUA A LEGGERE su

 

 

Pubblicato in: Valsassina, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati