MATURITÀ 2018/DALLA PROVINCIA
“FOCUS” SUGLI ESITI DEGLI ESAMI:
99,4% DEI MATURANDI PROMOSSO

LECCO – La Provincia di Lecco ha concluso le rilevazioni degli esiti degli esami di maturità e degli esami di qualifica e di diploma professionale dell’anno scolastico e formativo 2017/2018, che si sono svolti negli istituti superiori e nei centri di formazione professionale del territorio provinciale.

I dati sono stati raccolti ed elaborati nel Focus esami di maturità e di qualifica anno scolastico e formativo 2017/2018.

Sono 2.444 gli studenti che hanno conseguito il diploma di maturità: 1.177 in un liceo, 904 in un istituto tecnico e 363 in un istituto professionale. All’esame è stato ammesso il 97,5% degli alunni di quinta e il 99,4% dei maturandi è stato promosso.

Gli studenti che hanno conseguito la qualifica professionale, dopo aver frequentato un corso triennale di istruzione e formazione professionale (IeFP), sono 435: 80 in un istituto superiore e 355 in un centro di formazione professionale. Sono 210 gli studenti che hanno ottenuto il diploma di quarto anno in un percorso di IeFP.

“L’elaborazione dei dati raccolti – commenta il Consigliere provinciale delegato all’Istruzione e Formazione Professionale Marinella Maldini – ci restituisce un quadro preciso delle professionalità in uscita dalla scuola secondaria di secondo grado. Circa 250 diplomati in più rispetto allo scorso anno, con una prevalenza, a conferma del trend registrato anche a livello nazionale, di diplomi di tipo liceale. Circa 900 diplomati nei nostri Istituti tecnici e 360 diplomati nei nostri Istituti professionali si preparano ora ad affrontare il mondo del lavoro o il percorso universitario e circa 550 studenti, che hanno conseguito la qualifica o il diploma professionale in uscita dal sistema della IeFP, sono pronti per mettere a disposizione le professionalità acquisite. Il Focus esami di maturità e di qualifica anno scolastico e formativo 2017/2018 ci fornisce interessanti e utili elementi per compiere le giuste valutazioni riguardo all’attività programmatoria dell’offerta formativa del secondo ciclo che la Provincia è chiamata a esercitare”.

Pubblicato in: News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati