M5S, IL CANDIDATO SINDACO MASSIMO RIVA SI PRESENTA: “PORTIAMO I CITTADINI IN COMUNE”

presentazione massimo rivaLECCO – Sarà Massimo Riva, 39 anni, vicedirettore di banca, il candidato sindaco del Movimento 5 stelle. “Il mio attivismo politico parte dal blog di Beppe Grillo, qualche anno fa, prima non avevo frequenze politiche – racconta -. Alle elezioni del 2010 fui semplice firmatario per  appoggiare la lista. Dal 2012 è iniziata la mia avventura di supporto per elaborare concetti e idee. Il mio cammino è proseguito come militante e ora a Lecco sarà il primo vero banco di prova”. Scelto all’unanimità dal gruppo, Riva si è presentato venerdì pomeriggio al circolo La ferriera di Lecco.

“Nelle prossime settimane metteremo online il programma a cui stiamo lavorando. Abbiamo raccolto idee, proposte e istanze attraverso riunioni e banchetti, dialogando con i cittadini. In questi mesi siamo stati attivi, critici e propositori nei confronti dell’attuale giunta guidata da Virginio Brivio.
Dopo aver osservato le scorse amministrazioni e l’attuale pensiamo che Lecco possa cambiare. Nonostante i sondaggi crediamo di dover partecipare alla sfida”.

Dalla prossima settimana fino a fine febbraio, il programma verrà pubblicato sul sito dei 5stelle di Lecco. Tre volte a settimana saranno presentati altrettanti punti. Si parlerà di urbanistica, ambiente, smaltimento rifiuti, viabilità, parcheggi, trasporti pubblici (“Non vogliamo assistere all’impoverimento dei mezzi, così come della rete degli uffici postali”), acqua pubblica e fonti rinnovabili, sicurezza e vigilanza, attività produttive, turismo, bilancio, scuola e cultura, sport e politiche giovanili, assistenza sociale e anziani; non mancano i cavalli di battaglia dei grillini ovvero la partecipazione, la trasparenza e la democrazia diretta.

massimo riva“Poi, da inizio marzo, inizieremo a incontrare i cittadini di ogni rione per capire le problematiche di ogni quartiere. Faremo tesoro dei consigli raccolti e focalizzeremo le proposte per migliorare la vita dei rioni”. Nel dna del movimento – spiega il candidato pentastellato – non vi è solo protesta, ma soprattutto dialogo con il territorio e progettazione.

Secondo le regole del Movimento, in caso di vittoria Riva dovrà lasciare l’attuale lavoro di bancario per essere al servizio della città a tempo pieno.  “Ci saranno molti sacrifici da fare, è vero, ma è una sfida interessante. Se non dovessimo vincere l’impegno nell’attività politica cittadina sarà comunque al massimo ”.

Lecco attraversa un periodo di crisi. “Cerchiamo di dare speranza e partecipazione ai cittadini, perché tutti possano gestire la macchina comunale. Le decisioni andranno prese dai cittadini, noi porteremo avanti le loro proposte in Comune”. La lista è ancora in fase di composizione. “Abbiamo raggiunto 21 persone che si candideranno, vogliamo arrivare a 32, il numero massimo previsto”. Tutti outsider, ci sarà anche qualcuno che ha già avuto esperienze in consiglio comunale negli anni ’60 e ’70. “In questi anni le facce sono sempre le stesse. È arrivato il momento di cambiare”.

Senza una sede in città, Riva annuncia una campagna elettorale low cost: “Siamo tutti volontari, non vogliamo chiedere soldi ai cittadini”.

F.L.

 

Pubblicato in: Elezioni, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati