LUOGHI DEL CUORE F.A.I.: FUMATA
NERA PER S.PIETRO AL MONTE.
7.000 VOTI PER MERATE

Civate_San_Pietro_Apocalisse_01CIVATE – Come ogni anno da 7 anni a questa parte, il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano  ha organizzato il censimento dei “Luoghi del cuore”: dal 13 maggio al 30 novembre 2014 è stato infatti possibile votare i tanti gioielli italiani, con in palio, per il vincitore, un intervento diretto messo a disposizione dal FAI e da Banca Intesa Sanpaolo per tutelarlo. La classifica finale è stata pubblicata ieri e si nota subito il grande successo raccolto dall’iniziativa: i voti sono ben 1.658.701.

Tanti i luoghi che sono stati candidati anche nel lecchese. Tra questi c’era anche la basilica romanica di San Pietro al Monte, gioiello incastonato nelle montagne civatesi, che però si è classificata solo al 297° posto, ottenendo 457 voti, senza nemmeno risultare il luogo lecchese più votato: questo, infatti, è stato Palazzo Prinetti di Merate che, con 7.336 voti si è classificato addirittura 48° nella classifica nazionale. A grande distanza da Merate e Civate seguono Colle San Grato, a Vendrogno (455°, 65 voti), il Battistero di San Giovanni Battista a Oggiono (493°, 26 voti), a parimerito con il civatese Monte Cornizzolo, e il borgo di Varenna (502°, 17 voti), a parimerito con l’Abbazia di Piona, a Colico.

Non certo delle belle notizie per un territorio che quotidianamente dice di voler ripartire dal turismo. Insomma: la strada è ancora lunga per far apprezzare anche a livello nazionale le ricchezze naturali e culturali del nostro territorio, che non hanno nulla da invidiare a quelle di altre parti del Bel Paese.

M.C.

dintorni_san_pietro_al_monte_civate2

 

Pubblicato in: Cultura, Città, Hinterland, Valsassina, Lago, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti