LECCO/SIT-IN ALLA EX LEUCI:
“BONIFICARE SUBITO L’AREA
E RIMUOVERE L’AMIANTO”

digLECCO – Un sit-in ai cancelli della ex Leuci è quello che sabato alle 15 vedrà impegnata l’associazione Gruppo Aiuto Mesotelioma. Il motivo è noto, nel complesso industriale abbandonato è tutt’oggi presente dell’eternit di cui si chiede a gran voce la rimozione.

“Ogni anno l’amianto continua a causare vittime, anche in provincia di Lecco – spiega Cinzia Manzoni, presidente Gruppo Aiuto Mesotelioma -. Non vogliamo, non possiamo e non dobbiamo rimanere indifferenti. Situazioni come quella dell’ex Leuci mettono a rischio la salute di tutti i cittadini, rappresentano un serio rischio per coloro che abitano a ridosso dello stabilimento ma non solo. Chiediamo che l’area venga al più presto bonificata e che il materiale sia rimosso, non c’è più tempo da perdere, non possiamo aspettare ancora. Abbiamo appreso che l’area della ex-Leuci è stata utilizzata come location per un gioco di guerra simulata. Ma ad essere in gioco è solo la salute di tutti noi. L’unica guerra che vogliamo vedere è quella contro l’amianto”.

leuci ditta“Sabato pomeriggio – continua Manzoni – saremo presenti anzitutto per informare i cittadini dei rischi derivati dall’esposizione all’amianto: saremo a disposizione per rispondere alle domande dei lecchesi e distribuiremo gratuitamente la guida “Amianto: liberi di respirare” che abbiamo realizzato in collaborazione con il liceo Artistico Medardo Rosso. Sono invitati a partecipare anche gli amministratori locali, di qualsiasi livello e di qualsiasi colore politico: il nostro obiettivo comune deve essere quello di eliminare la presenza dell’amianto dal nostro territorio“.

Chiara Panzeri

 

Pubblicato in: politica, Ambiente, Sanità, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati