0

LECCO/DIVENTA SETTIMANALE
LA RACCOLTA DI CARTA E ‘VIOLA’.
BOCCIATA L’IDEA QUINDICINALE

bidone giallo carta cartoneLECCO – Da lunedì la raccolta del contenitore giallo per carta e cartone e del sacco viola diventa settimanale per tutte le utenze, domestiche e non domestiche, in tutti i quartieri della città.

Dopo il primo mese e mezzo di sperimentazione, che ha già riguardato le Zone 1, 2 e 6, la Giunta comunale ha stabilito di ampliare il servizio di raccolta differenziata del nuovo contenitore giallo e del sacco viola. L’estensione del servizio riguarda sia la frequenza (raccolta settimanale – e non più quindicinale – per entrambe le tipologie di rifiuto secondo il calendario previsto per le diverse Zone), sia l’estensione territoriale (in tutte le Zone della città), sia la tipologia di produttore di rifiuto (utenze domestiche e non domestiche).

“Le prime settimane di sperimentazione della nuova raccolta differenziata – commenta l’assessore all’Ambiente del Comune di Lecco Ezio Venturini – sono servite per osservare le diverse criticità che potevano manifestarsi, trattandosi, lo ricordo, di un periodo di “prova” in vista del 1° gennaio 2018, data in cui l’accordo sottoscritto tra ANCI e CONAI diventerà a tutti gli effetti definitivo e non più procrastinabile. Essere partiti con qualche mese di anticipo ci ha permesso di andare a correggere per tempo alcuni disagi manifestati dai cittadini e verificati dal Comune. Tra questi, la raccolta quindicinale dei materiali, che ha creato qualche problema sia alle famiglie che alle attività produttive. Nelle prossime settimane, continueremo a monitorare la situazione e a informare i cittadini su come differenziare al meglio i rifiuti affinché la performance della raccolta differenziata in città migliori sempre più, nel rispetto delle normative vigenti e dell’ambiente che ci circonda”.

Novità ulteriore, poi, per le utenze non domestiche, in particolare per gli esercizi destinati alla vendita e attività di servizio (ad esempio negozi, bar, ristoranti, estetica, parrucchieri, studi professionali, attività assicurative e bancarie etc.). Per queste categorie, ad esclusione delle attività con sede operativa in condomini con più di 12 unità abitative, dove è possibile utilizzare il bidone giallo condominiale da 360 litri, il Comune di Lecco ha ritenuto opportuno mettere a disposizione gratuitamente il contenitore giallo con le seguenti modalità:

le utenze non domestiche interessate devono inviare una mail all’indirizzo dedicato bidonegiallo@comune.lecco.it da lunedì 6 novembre a venerdì 24 novembre 2017 indicando la ragione sociale dell’attività, un recapito telefonico, un nominativo di riferimento e la dimensione del bidone da scegliere tra 40 o 120 litri. Si prega di non utilizzare l’indirizzo email bidonegiallo@comune.lecco.it per richiedere informazioni sulla raccolta differenziata (per questo restano attivi i canali di SILEA Numero Verde 800 004 590 – da rete fissa – oppure 0341 204462 – da rete mobile – da lunedì a giovedì dalle ore 9 alle 18, il venerdì dalle 9 alle 16 o callcenter@sileaspa.it).

Ogni attività ha diritto a un solo bidone gratuito, mentre resta la possibilità di provvedere autonomamente all’acquisto di ulteriori contenitori gialli con caratteristiche simili a quelli in distribuzione (ad esempio il bidone da 120 litri o di capacità superiore dovrà essere carrellato, con attacco “pettine”) presso un rivenditore autorizzato. Una volta chiusa la fase degli ordinativi, l’utente verrà contattato per le modalità di ritiro.

Fino al 31 dicembre 2017 e comunque fino alla avvenuta distribuzione dei contenitori gialli (per le sole utenze non domestiche) sarà possibile esporre la sola carta all’interno di un sacco trasparente (non viola), mentre il cartone dovrà essere ripiegato ed esposto a parte. Il sacco, con materiale conforme, verrà comunque ritirato nel periodo transitorio indicato.

Il bidone giallo non sarà invece distribuito alle attività produttive e artigianali (imprese, industrie, aziende) che potranno esporre direttamente cartoni ripiegati a parte; gli stessi cartoni potranno essere utilizzati come contenitori per la carta da smaltire. Resta comunque la possibilità di acquistare a proprie spese contenitori gialli con caratteristiche simili a quelli in distribuzione (ad esempio il bidone da 120 litri o di capacità superiore dovrà essere carrellato, con attacco “pettine”) presso un rivenditore autorizzato. Anche in questo caso, il ritiro di eventuali sacchi trasparenti per la raccolta della sola carta sarà ammesso solo fino al 31 dicembre 2017.

Nel frattempo, continua la distribuzione dei contenitori gialli alle utenze domestiche presso l’Ecosportello di corso Promessi Sposi 30/g (orari di apertura, da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 15, sabato 8.30 – 12) presentando CRS o codice fiscale. Lunedì 13 novembre 2017 la raccolta del bidone giallo prenderà il via in zona 5, mentre martedì 14 novembre toccherà alla Zona 4. La sperimentazione si chiuderà sabato 2 dicembre con l’avvio della Zona 3. Per le utenze domestiche è prevista la consegna di un contenitore da 40 litri, mentre per i condomini con più di 12 unità abitative è possibile richiedere a SILEA un bidone ad uso condominiale con capacità di 360 litri. Si invitano gli amministratori di condominio che non l’avessero già fatto a contattare Silea per l’ordinativo dei contenitori condominiali. Ricordiamo che gli imballaggi in cartone possono essere ripiegati ed esposti in modo ordinato fuori dal bidone.

Vista l’importanza delle tematiche ambientali, si invita a selezionare con attenzione il materiale da conferire nel bidone giallo secondo le seguenti indicazioni:

Devono essere introdotti: carta, cartone, cartoncino anche di piccole dimensioni, giornali, riviste, fogli, buste, scatole e confezioni in cartone (scarpe, pasta…), vaschette in cartone per le uova, sacchetti in carta, fascette esterne in cartone (quelle che tengono insieme le confezioni di yogurt, scatolame…), quaderni, depliant, volantini pubblicitari.
Non vanno introdotti: carta sporca (fazzoletti e tovaglioli usati, carta contaminata da residui alimentari), cartoni per bevande in tetrapack (latte, vino, succhi…).
Si ricorda che è sempre possibile fare riferimento alla piazzola ecologica di via Buozzi 53.

 

Pubblicato in: Ambiente, Città, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati