LECCO/C’È IL REGOLAMENTO
PER CHIUDERE PIAZZE E SALONI
AI MOVIMENTI NEOFASCISTI

casapound lecco fascisti 1LECCO – In principio fu Forza Nuova a radunarsi a Pescarenico, poi Casa Pound venne accolta al centro sociale “Sandro Pertini” di Germanedo con tanto di polemiche tra Anpi, Antifascisti, società civile senza però che il sindaco Virginio Brivio ritornò sulla decisione di concedere la sala ai neofascisti. Nei mesi successivi nuovi banchetti della destra estrema popolarono la città.

Ora Palazzo Bovara ha votato un ordine del giorno per contrastare le iniziative di movimenti anticostituzionali, che sempre più spesso si presentano con l’etichetta di associazioni apartitiche ma con i riferimenti culturali saldi al Ventennio se non alla Germania del Terzo Reich.

Il Consiglio comunale coi voti del Pd e alleati, di Anghileri a Sinistra e di Riva per il Movimento 5 Stelle ha approvato il documento “Valori della Resistenza antifascista e dei principi della Costituzione repubblicana” approvato questa sera dall’assise. Contrari si sono invece proclamati Lega nord e Nuovo centro destra. Per la concessione di spazi pubblici, questa la novità della norma, sarà necessario per le realtà che ne faranno richiesta sottoscrivere una dichiarazione esplicita di riconoscimento dei valori antifascisti e di democrazia espressi nella Costituzione italiana. Provvedimento già adottato in altre città, i movimenti neofascisti hanno già annunciato che si rifiuteranno di sottoscrivere tale dichiarazione anche a Lecco.

forza nuova - presidio 9“Sono molto felice che si sia arrivati a questo provvedimento condiviso, redatto insieme all’Anpi e al presidente Enrico Avagnina che ringrazio – commenta Vittorio Gattari, capogruppo Dem a Palazzo Bovara -. Per noi l’antifascismo è una cosa seria, e quando dico noi intendo sia il centrosinistra che la città di Lecco. Lo scorso 9 dicembre si è tenuta a Como una grande manifestazione per ribadire i valori antifascisti e i principi della Costituzione repubblicana e la più ferma condanna per l’irruzione di un gruppo neofascista alla riunione di un’associazione di volontariato. Condanna che purtroppo non è arrivata da tutte le forze politiche. A conferma che di manifestazioni come quella, di convegni come quello organizzato da Comune di Lecco, Provincia e Anpi, e come anche di questo atto di indirizzo c’è estremamente bisogno. Oltre al consigliere Anghileri, ci tengo a ringraziare anche il consigliere Biagi, che non solo si era fatto promotore del convegno citato, ma aveva anche dato avvio ad un’analisi e un approfondimento sulle possibili modifiche da apportare alle procedure comunali, come ad esempio un regolamento sulle concessioni. Questa amministrazione quindi è già al lavoro per dare attuazione a questo ordine del giorno e confido che si possa lavorare assieme, maggioranza e minoranza, anche sui prossimi passi da compiere”.

medaglie partigiani (72) centro pertini germanedo“Lecco è medaglia d’argento al valore militare – prosegue Gattari – e deve sempre dare attuazione concreta ai valori antifascisti, che devono essere valori di tutti. Questo provvedimento, attraverso le 3 richieste del deliberato, si pone questo obiettivo: 1) promuovere iniziative culturali in collaborazione con le scuole e nei luoghi di aggregazione affinché sia mantenuta la memoria storica; 2) promuovere iniziative che consentano di portare all’attenzione della popolazione il problema di nuovi fascismi e in modo particolare dei soggetti più giovani e vulnerabili; 3) dare mandato alle competenti Commissioni comunali di riformulare i regolamenti comunali (ad esempio occupazione del suolo pubblico, concessione spazi e sale comunali ecc) adeguandoli ai principi sopra esposti al fine di includere, al momento della richiesta di autorizzazione, una dichiarazione esplicita di riconoscimento dei valori antifascisti e di democrazia espressi nella Costituzione italiana”.

 

LEGGI ANCHE

casa-pound-al-pertini2

NEOFASCISTI IN SALA PERTINI,
‘SFREGIO’ CON POCA GENTE
L’ANPI: “BASTA CONCESSIONI”

09/10/2016
LECCO – Quattro gatti di ultradestra, ma la quantità non cancella lo “sfregio” per la città di avere ospitato una iniziativa di neofascisti …
.

brivio-e-pertini

PERTINI SI RIVOLTA NELLA TOMBA,
MENTRE BRIVIO AUTORIZZA
I FASCISTI AD OCCUPARE
LA SALA CHE PORTA IL SUO NOME

08/10/2016
Chissà cosa direbbe il grande Presidente partigiano, scuotendo la pipa nell’aria e fissando con sguardo attonito dietro gli occhiali un gruppetto …
.

Virginio Brivio bis sindaco fascia 3

NEOFASCISTI AL PERTINI/BRIVIO
“SONO E RESTANO AUTORIZZATI”
MA PRENDE LE DISTANZE,
ANCHE DA CHI NE PARLA

07/10/2016
LECCO – Con una nota il sindaco di Lecco Virginio Brivio risponde al consigliere di sinistra Alberto Anghileri che ha lamentato la concessione della …
.

casapound lecco fascisti 1

LETTERA/CASAPOUND E MIMETISMO
“OVVERO I FASCISTI IN PIAZZA
E I DEMOCRATICI NON SAPEVANO?”

31/01/2016
LECCO – Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un cittadino che nel pomeriggio di domenica si è imbattuto in un gazebo di Casa Pound attorno al …
.
.
Pubblicato in: Cultura, politica, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati