LECCO, “MI ILLUMINO DI MENO” GRAZIE ALL’ISTITUTO FIOCCHI

LECCO – Lecco si accende grazie ai ragazzi dell’MI ILLUMINO DI MENO - FiocchiIstituto professionale Fiocchi, tra i protagonisti della manifestazione “Mi illumino di meno di venerdì 13 febbraio: un’iniziativa nazionale che, da qualche anno, prevede la sensibilizzazione della cittadinanza sullo spreco energetico attraverso il simbolico spegnimento, per un’ora circa, dell’illuminazione pubblica e dei negozi aderenti.

Eppure una luce brillava nel buio della città: il corteo dei circa 250 partecipanti, partito dal Comune di Lecco nel tardo pomeriggio, è stato guidato proprio da ‘un’invenzione’ targata Fiocchi, una bicicletta con impianto eolico modificato finalizzato alla produzione di energia elettrica a 220 volt.
MI ILLUMINO DI MENO - Fiocchi5Per circa due ore, grazie alle pedalate degli studenti della scuola superiore, ma anche degli alunni delle scuole primarie del Comprensivo di Lecco, è stato possibile illuminare la zona circostante e ascoltare il programma, padrino della manifestazione, “Caterpillar”.

Proprio i conduttori della celebre trasmissione di Radio 2 hanno intervistato, martedì 10 febbraio, la classe quinta del Corso di Assistenza e Manutenzione tecnica che, insieme ad altri studenti con competenze specifiche, ha realizzato l’ingegnoso sistema. «Per i ragazzi è stato emozionante spiegare la loro invenzione in una radio nazionale» spiegano i tecnici di laboratorio e i docenti che hanno supportato il lavoro delle classi «c’è stato anche un bel coinvolgimento dovuto alla possibilità di realizzare e veder funzionare concretamente quanto progettato.»

Lontano da Piazza Garibaldi, dove la manifestazione lecchese ha avuto termine, ma vicino allo spirito di “Mi illumino di meno”, c’erano anche altre realizzazioni firmate dagli studenti del Fiocchi: l’ingresso dell’Istituto di via Belfiore è stato illuminato da un faro led e una “Lucia” in miniatura, alimentati da pannelli fotovoltaici progettati e assemblati dalla classe del corso serale, mentre la scuola, il comune e una copia del Resegone del Comune di Barzago si ‘accendevano’ grazie a sistemi simili, nella manifestazione gemella di quella lecchese.

Di seguito il file audio della trasmissione (minuto 3.18)

Chiara Vassena

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Giovani, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati