0

LECCO IERI & OGGI N°126:
L’INGRESSO DELLA CHIESA
PARROCCHIALE DI CALOLZIO

chiesa-arcipresbiteriale-di-san-martino-calolzioCALOLZIOCORTE – Con il 126esimo episodio della nostra rubrica Lecco Ieri & Oggi torniamo nella vicina Calolzio per analizzare un’opera la cui tipicità neoclassica è talmente evidente da lasciare disarmati: la chiesa arcipresbiterale di San Martino.

Sita all’interno del vecchio nucleo e in una posizione da cui domina la valle di San Martino, la chiesa parrocchiale è stata costruita secondo il progetto di uno dei più noti architetti lecchesi, nonché uno dei massimi esponenti sul territorio dello stile neoclassico, l’architetto Giuseppe Bovara, tra il 1817 e il 1847. Lo stile neoclassico è richiamato in particolar modo dalle grandi colonne che sorreggono il porticato della chiesa in stile corinzio.

Anche gli interni richiamano la maestosità tipica dello stile caratterizzata da grandiosi affreschi che decorano le volte della chiesa.

La nostra cartolina, datata 1910, ci presenta la medesima situazione: le poche differenze che si notano riguardano la pavimentazione stradale e la ristrutturazione della casa che si vede sulla destra. Questo va a dimostrare che, come dovunque, abbiamo monumenti capaci di resistere al passare del tempo e alle intemperie, soprattutto se accuratamente mantenuti.

Andrea Granata

 

Chiesa arcipresbiterale di San Martino, Calolzio, 1910

Chiesa arcipresbiterale di San Martino, Calolzio, 1910

Chiesa arcipresbiterale di San Martino, Calolzio, 2016

Chiesa arcipresbiterale di San Martino, Calolzio, 2016

 

Cartoline d’epoca tratte da Gigi Amigoni, Valle San Martino: un viaggio nel tempo, Calolziocorte, Amigoni G.; foto di Lecconews.lc

 

 

Pubblicato in: Calolziocorte, Cultura, Hinterland, Lecco ieri&oggi, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati