LECCHESI NEL PALLONE/COL “LOCA”
IL SASSUOLO CONTINUA A STUPIRE,
IL CHIEVO DI D’ANNA NON VINCE
NEMMENO CONTRO L’UDINESE

LECCO – Seconda puntata della nostra nuova rubrica con la quale vogliamo seguire da vicino le gesta settimanali dei nostri conterranei, impegnati nelle serie professionistiche dello sport più popolare del Belpaese: il calcio.

MANUEL LOCATELLI (Sassuolo)

Image result for MANUEL LOCATELLI SASSUOLO

Foto da websta.one

Manuel ed il Sassuolo non si fermano più. Ormai sono da considerare come la vera e propria rivelazione di questo inizio di campionato. Nell’anticipo di venerdì sera i neroverdi battono al Mapei Stadium per tre reti a uno L’Empoli; a passare in vantaggio sono i toscani grazie alla rete di Caputo ma, in poco tempo, prima Boateng e poi Ferrari ribaltano il risultato. A chiudere i conti ci pensa il figlio d’arte Di Francesco.

Locatelli rimane in campo per tutti i novanta minuti, sfoderando un’altra prestazione d’alto livello e mettendo in mostra le sue innate qualità: velocità di pensiero e d’esecuzione abbinate ad una discreta tecnica. Ora i modenesi sono quarti in classifica, in posizione Champions League; se dovessero continuare così sarà lecito e non impossibile per i loro tifosi sognare un Sassuolo-Real Madrid il prossimo anno? Noi ce lo auguriamo. Per il club e soprattutto per il galbiatese in neroverde.

LORENZO D’ANNA (all. Chievo Verona)

È allarme rosso per D’Anna ed il “suo” Chievo. Nonostante il buon pareggio di domenica scorsa contro la Roma  allo stadio Olimpico, i clivensi perdono in casa contro l’Udinese per due reti a zero.

Il coach  prepara la partita con grande meticolosità e acume tattico; infatti i veronesi offrono una buona prestazione ma sono condannati dagli episodi. Al 70′ De Paul con una magia batte il portiere Sorrentino e al 90′ il subentrato Lasagna chiude i giochi.

Mercoledì sera contro il Genoa ci sarà già la possibilità di rifarsi; la vittoria è quasi un obbligo per dare ossigeno ad una classifica già precaria.

ANDREA ARRIGONI (Lecce)

Image result for ANDREA ARRIGONI (Lecce)In Serie B il Lecce del “bellanese” Arrigoni  riscatta la sconfitta di sabato scorso ad Ascoli e piega in casa allo stadio Via Del Mare per due reti a uno il quotato Venezia presieduto dall’avvocato newyorkese Joe Tacopina.

Andrea rimane in campo per 65 minuti, disputando una gara diligente e di grande sacrificio; l’allenatore dei salentini Liverani lo ha sempre schierato titolare in queste prime quattro gare, sintomo di fiducia e grande stima (ripagata in campo) nei suoi confronti.
Avanti così!

LUCA GIUDICI (Monza)

Finalmente la Serie C è iniziata, anche se a singhiozzo (non tutte le giornate si stanno disputando, causa ricorso  al Tar del Lazio di alcuni club in odore di ripescaggio in B).

Molti dei “nostri” ragazzi calcano i terreni degli stadi di tutto lo stivale ogni domenica; in questa giornata si è messo in luce Luca Giudici, esterno oggionese classe 1992. Con il Monza si conferma una spina nel fianco per qualsiasi difesa; batte a domicilio la Virtus Vecomp (Verona) con il risultato di due a zero, segnando la seconda rete per i brianzoli e regalando il primato in classifica.

Continueremo a monitorare settimanalmente il rendimento dei nostri beniamini, sperando che qualcuno raggiunga la tanto agognata Serie A.

G. Gi.

 

Pubblicato in: Oggiono, Galbiate, Lago, Sport, News Tags: ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati