LAVORI ANTI-SFONDELLAMENTI:
PER SETTE CLASSI DEL GRASSI
LA CAMPANA SUONA IN TRASFERTA

liceo-scientifico-grassi-225x300LECCO – Il presidente della Provincia di Lecco Flavio Polano, i consiglieri delegati all’Istruzione e Formazione Marinella Maldini e ai Lavori pubblici Mauro Galbusera, i dirigenti scolastici Manuela Campeggi (Istituto Viganò e Liceo Agnesi di Merate) e Adamo Castelnuovo (Liceo Grassi di Lecco), che hanno collaborato attivamente alla ricerca della soluzione migliore possibile, desiderano fare il punto della situazione sui lavori in programma per prevenire fenomeni di sfondellamento in tre istituti scolastici del territorio.

Al Liceo Agnesi di Merate i lavori in corso procedono secondo il cronoprogramma e termineranno prima dell’inizio del nuovo anno scolastico. Per quanto riguarda l’Istituto Viganò di Merate e il Liceo Grassi di Lecco la Provincia è in attesa del via libera da parte della Conte dei conti al Decreto Ministeriale che ha stanziato le risorse necessarie all’effettuazione dei lavori. Una volta arrivato il via libera, la Provincia espleterà le procedure per l’affidamento dei lavori.

Al Liceo Grassi di Lecco i lavori interesseranno 12 aule; all’inizio dell’anno scolastico gli studenti di sette classi del Grassi verranno dislocati in altri istituti della città: Parini e Fiocchi. All’Istituto Viganò di Merate – anche qui 12 classi da mettere in sicurezza – invece hanno stabilito di non avvalersi di spazi esterni e di rimanere all’interno della scuola, effettuando la rotazione delle classi nei locali a disposizione, garantendo comunque lo svolgimento dell’attività didattica negli orari consueti.

consiglio-provinciale-flavio-polano_pd_vicniale2017“In questi mesi – commentano Polano, Galbusera e Maldini – stiamo svolgendo una grande mole di lavoro per trovare soluzioni che creino meno disagi possibili al personale docente, agli studenti e alle loro famiglie, tenendo conto della particolare situazione finanziaria in cui si trova la Provincia, che a oggi, non certo per propria volontà, non è ancora in grado di approvare il Bilancio 2017, con tutte le conseguenze contabili e procedurali che questo comporta. Siamo in attesa dei fondi ministeriali per avviare le procedure di gara e affidare i lavori al Grassi e al Viganò; contiamo di completare i lavori entro quattro mesi dal via libera, con l’auspicio di far rientrare gradualmente gli studenti ospitati negli altri istituti man mano che si completeranno i lavori nelle aule. Desideriamo ringraziare i dirigenti scolastici degli istituti interessati dai lavori e i dirigenti scolastici degli istituti che ospiteranno temporaneamente gli studenti per la massima collaborazione fornita sin da subito per trovare una soluzione adeguata al problema e chiediamo al personale, agli studenti e alle famiglie un po’ di pazienza e comprensione in questa fase, necessaria per garantire la massima sicurezza e incolumità agli utenti delle scuole”.

Pubblicato in: Giovani, politica, Città, Hinterland, Economia, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati