0

“LA VOCE NON HA COLORE”:
VENERDÌ CONCERTO DI NATALE
DEI MIGRANTI DI ARCA VOICE

Arca Voice_Progetto ArcaLECCO – “La voce non ha colore“, questo il significativo titolo scelto per il concerto natalizio del neonato coro Arca Voice, composto dai richiedenti asilo ospiti del Ferrhotel che andrà in scena venerdì 22 alla chiesa del Caleotto, alle 21, con ingresso libero. Un evento unico e speciale. Nigeria, Gambia, Senegal, Costa d’Avorio, Benin sono le diverse nazionalità dei dodici membri del coro, nato lo scorso settembre da un laboratorio musicale e ora organizzato per esibirsi in concerto in vari luoghi della città, accompagnato e diretto dal pianista Luigi Sabatti, operatore di Progetto Arca e grande appassionato di musica.

I ragazzi di Arca Voice sono dunque madrelingua francese o inglese, e professano la religione cristiana o la fede musulmana, ma saranno un tutt’uno nel proporre al pubblico un ricco repertorio di canti della tradizione locale e natalizia, da Amazing Grace ad Astro del Ciel, da Feliz Navidad a Oh Happy Day, fino a culminare con Imagine, di cui il coro ha fatto il suo manifesto: “Immagina che non ci sia alcuna nazione. Non è difficile da fare. Niente per cui uccidere o morire. E anche nessuna religione. Immagina tutte le persone vivere la vita in pace. Diresti che sono un sognatore. Ma non sono il solo. Spero che un giorno ti unisca a noi. E il mondo sarà come uno solo.”

 

Pubblicato in: Città, Cultura, Eventi, News, Religioni Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati