LA GUIDA ALLE VILLE APERTE:
TUTTI I LUOGHI E GLI ORARI
DEL SETTEMBRE LECCHESE

LECCO – Ville Aperte in Brianza torna anche quest’anno con una ricca proposta di visite guidate al patrimonio culturale del territorio della Brianza monzese, lecchese, comasca e della provincia di Varese. La rassegna, giunta alla 16esima edizione, è promossa e coordinata dalla Provincia di Monza e Brianza, in collaborazione con quelle di Lecco, Como e di Varese. Villa Locatelli, che partecipa al calendario dal 2012, ha invitato ad aderire i proprietari di beni culturali del territorio lecchese, supportandoli nelle diverse fasi di realizzazione dell’iniziativa.

L’obiettivo è far conoscere e valorizzare le ricchezze del territorio, inserendole in un’ampia e pregevole rete di beni visitabili, di itinerari e di eventi. Con questa iniziativa la Brianza, famosa per le ville di delizia, ritrova la sua originaria unitarietà culturale oltre i confini amministrativi. I circa 50mila visitatori registrati nelle ultime edizioni costituiscono un indubbio successo che dà credibilità al modello di Ville Aperte in Brianza.

Nei tre fine settimana 15/16 settembre, 22/23 settembre, 29/30 settembre oltre 150 beni pubblici e privati che saranno fruibili dal pubblico.

La Provincia di Lecco ha coinvolto 29 soggetti pubblici e privati che apriranno le porte della cultura con 43 beni fruibili da visitatori desiderosi di conoscere alcuni dei più significativi siti storico-artistici del territorio lecchese. Il ricco patrimonio della Brianza lecchese con ville, parchi, giardini, chiese e dimore storiche, in numerosi casi chiusi al pubblico, aprirà i battenti deliziando i visitatori.

L’iniziativa prevede le tradizionali visite guidate ed eventi culturali che spaziano tra arte, teatro, musica e molto altro ancora, strettamente connessi alla valorizzazione del patrimonio culturale lecchese. Dopo il successo delle passate edizioni, Villa Monastero di Varenna, gioiello inestimabile del territorio provinciale, è stata inserita tra i beni visitabili, anche se non appartiene all’area della Brianza.

Nel 2017 nel territorio lecchese le visite sono state 6mila; si segnala la straordinaria affluenza a Varenna con circa 2mila visitatori per Villa Monastero. Grande successo anche per il Complesso di San Pietro al monte a Civate con 1.200 presenze.

La collaborazione con la Provincia di Monza e Brianza – commenta il Consigliere provinciale delegato alla Cultura e al Turismo Luigi Comi – dimostra il forte impegno condiviso dalle istituzioni coinvolte per dar vita a iniziative di rilevante interesse culturale, fondamentale per conoscere e apprezzare beni e luoghi a noi più vicini, lasciandoci guidare in un percorso di armonia ed equilibrio. Per questo è necessario continuare a credere nel progetto Ville Aperte in Brianza per preservare e valorizzare il patrimonio storico-artistico e paesaggistico delle nostre comunità locali.

Un sentito ringraziamento agli enti pubblici e ai privati che si sono messi in gioco per la realizzazione di questa importante progettualità e, in particolare, alla Provincia di Monza e Brianza che ancora una volta, grazie a un lavoro di squadra e di rete, ci ha permesso di condividere una iniziativa di forte impatto culturale e di valorizzazione del patrimonio culturale locale”.

Di seguito l’elenco dei siti aperti nel territorio lecchese (in rosso le novità del 2018):

C.S.

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Civate, Valmadrera, Oggiono, Galbiate, Garlate, Annone, Città, Hinterland, Lago, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati