DROGA/INDAGINE DOPO IL BLITZ
AL BAR GALLERIA IN CENTRO:
7 ARRESTI ‘LECCHESI’ A BERGAMO

ANTIDROGA - MOBILE- GALLERIA 2016 (3)LECCO – In corso in questi minuti una conferenza stampa della Squadra Mobile alla Questura di Lecco relativa ad una importante indagine antidroga. Informazioni in diretta dalla nostra inviata.

L’indagine è la prosecuzione di quella iniziata nel 2016 e diretta dal Sostituto Procuratore Paolo Del Grosso, che ha interessato il gestore del bar “Galleria” e i suoi conniventi e ha portato, nella prima mattinata di martedì 30 gennaio, all’esecuzione di sette custodie cautelari in carcere; al centro lo spaccio di diverse sostanze stupefacenti, in prevalenza cocaina.

operazione galleria area di spaccio

Spunto, il primo blitz, per ricostruire la piramide di spacciatori e fornitori che hanno portato la droga nel centro cittadino, ma che rifornivano in generale un’ampia area tra Bergamo, Monza, Lecco e Milano. I fornitori, nonché anche spacciatori al dettaglio, sono tutti di origine marocchina, residenti alcuni irregolari altri regolarmente, in provincia di Bergamo (Brembate, Medolago e comuni limitrofi), tra i 30 e 40 anni. Per questo l’indagine lecchese si è attaccata a un altro filone d’inchiesta bergamasco, sotto la direzione del Sostituto Procuratore Carmen Santoro.

Gli agenti della Mobile di Lecco sono riusciti a risalire a tutta la filiera dopo numerosi appostamenti, attività tecnica, pedinamenti e individuazioni. Tra i fermati alcuni sono parenti e ci sono anche donne, compagne di esponenti del sodalizio criminale.

Dei 10 indagati, raggiunti dall’ordinanza di custodia cautelare emessa dal  Gip di Bergamo, Marina Cavalleri, ancora tre persone sono ricercate. “Possiamo sicuramente dire che il sodalizio è stato smembrato”  ha affermato il capo della Mobile Danilo Di Laura. Recuperati 500 grammi di cocaina, 100 assuntori interrogati hanno indicato uno smercio “frequente e quotidiano”, 2.000 acquirenti in tutta la zona. Venivano mosse grossissime quantità di stupefacenti, nel solo bar Galleria la fornitura ogni 15 giorni era di 5 chili di hashish e 100 grammi di cocaina. La droga arrivava dal bresciano e dall’Albania.

Durante le operazioni di cattura dei sette, inoltre, è stata colta in flagranza di reato un’altra persona, connivente del gruppo, mentre gettava dalla finestra della droga, il che ha portato al suo arresto e al sequestro di 29 dosi di cocaina da circa 20 grammi.

operazione galleria numeri

 

C. S.

 

 

 

Pubblicato in: Immigrazione, Città, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati